Controlli anti-Covid nell'Oristanese: chiusi due locali

Un terzo locale è stato chiuso perché aveva lavoratori in nero

ORISTANO. Controlli anti-Covid: i carabinieri chiudono 2 esercizi per inosservanza delle misure introdotte dal Dpcm del 13 ottobre. Sospesa inoltre l’attività di un esercizio commerciale a Mogoro a seguito dei controlli congiunti con Nil e Nas. Negli ultimi due giorni, i carabinieri della Compagnia di Oristano hanno proseguito l’attività di verifica sul rispetto delle prescrizioni introdotte dalla normativa emergenziale anticovid-19.

In particolare l’esercente di un bar è stato sanzionato per aver proseguito la mescita e quindi consentito il consumo al banco oltre le ore 21 e per non aver rispettato l’orario di chiusura delle 24. Il presidente di un circolo del centro invece è stato perseguito per non aver rispettato l’orario di chiusura delle 24. Nel corso dei servizi inoltre, le pattuglie operanti hanno controllato 327 persone e 26 esercizi commerciali, riscontrando in questo caso il rispetto costante delle prescrizioni vigenti.

I carabinieri della Compagnia di Mogoro inoltre, supportati dai colleghi del Nil di Oristano e del Nas di Cagliari hanno comminato la sospensione di attività per un bar del centro cittadino, per aver impiegato lavoratori senza preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro con una percentuale superiore al 20 per cento del totale e per averli impiegati senza preventiva instaurazione del rapporto di lavoro per un numero di giorni inferiori a trenta. Sono state poi riscontrate violazioni di norme di carattere igienico sanitario, motivo per il quale i militari hanno comminato la sospensione dell’attività e l’elevazione di sanzioni per complessivi 8.600 euro.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes