Alle urne sfida tra quarantenni nel paese delle mandorle

BARESSA. Un momento storico difficile, quello attuale, dal quale emergono nuove consapevolezze e un ruolo sempre più attivo dei cittadini nella comunità. Viva partecipazione alle proposte e ai...

BARESSA. Un momento storico difficile, quello attuale, dal quale emergono nuove consapevolezze e un ruolo sempre più attivo dei cittadini nella comunità. Viva partecipazione alle proposte e ai programmi anche a Baressa dove sono due le liste in corsa per la conquista del municipio. Continuità amministrativa per la lista civica “Per il futuro di Baressa” guidata da Aldo Melis, avvocato di 42 anni. «Il programma del nostro gruppo lavorerà in continuità con il passato. Il nostro obiettivo – spiega – è portare avanti il lavoro già svolto in questi anni e continuando a operare prestando particolare attenzione al sociale e alle fasce più deboli, ai giovani, agli anziani e alle famiglie in difficoltà, ancora di più, in questa fase di emergenza sanitaria. Cercheremo, inoltre, di valorizzare il turismo e i nostri prodotti tipici e, in particolare, rilanciare la sagra della mandorla».

Alla guida della lista “Baressa Rinasce” c’è invece Mauro Cau, agente del Corpo forestale e di vigilanza ambientale di 43 anni. «Abbiamo deciso di presentarci alle elezioni in alternativa al gruppo uscente, con l’obiettivo di guidare il paese verso un nuovo inizio, nel quale le persone siano al centro di un progetto di sviluppo della comunità». Particolare attenzione sarà data alla risoluzione di due vecchi problemi: la manutenzione della strada principale e dei locali che ospitano l’ambulatorio. «Vorremmo investire – conclude – in misura maggiore sulle persone e sulla comunità piuttosto che in opere pubbliche; vorremmo destinare quante più risorse disponibili per migliorare e ampliare i servizi e le attività per i cittadini». (iv.ful.)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes