Luci, alberi e libri per battere il covid

In Sarcidano e Marmilla le iniziative di vari Comuni per le feste natalizie

LACONI. Il Natale non deve perdere la sua magia. Lo sostengono con convinzione gli amministratori locali impegnati a fronteggiare l’emergenza sanitaria, in una sfida forse ancor più complicata nei paesi dell’interno, dove continuano le battaglie per garantire il diritto alla salute dei cittadini. Anche se indubbiamente sarà un Natale diverso, che non può non tener conto di tante difficoltà e disagi, diventa particolarmente importante trasmettere messaggi che possano contribuire a risollevare il morale dei cittadini, a guardare al futuro con ottimismo e non perdere lo spirito delle tradizioni.

Tra Sarcidano e Marmilla sono diverse le iniziative che coinvolgono le comunità. A Laconi, duramente colpita dal virus, le luci sfidano il buio, la paura e l’incertezza, per lasciare spazio alla speranza. Puntuale come da tradizione, nella vigilia dell’Immacolata è avvenuta l’accensione di due alberi di Natale: dinanzi al Municipio e dinanzi alla Casa di riposo. «Due alberi illuminati per non dimenticare nessuno – dice l’assessore ai Lavori pubblici e decoro urbano Giovanni Marini – perché vogliamo dare un segno di speranza ai cittadini, manifestare sostegno ai nostri anziani e agli operatori della Comunità alloggio, con l’auspicio che si possa presto tornare alla normalità».

Perché l’intero paese possa risplendere, l’invito rivolto ai cittadini dall’amministrazione comunale è quello di contribuire a illuminare con le luci di Natale anche balconi e giardini. «In questo momento di difficoltà, e comunque nel rispetto di coloro che soffrono o che ci hanno lasciato anche a causa del Covid – dice il sindaco Salvatore Argiolas – siamo sicuri che con questo gesto oltre a rendere ancora più bello il nostro paese, potremo tutti sentirci in qualche modo più vicini, più uniti, nonostante le distanze imposte».

Ad Ales il pensiero va alle famiglie, alle quali il Comune ha deciso di donare un albero di Natale. «L’iniziativa, curata dall’assessore all’ambiente Fabrizio Collu, vuole essere un gesto di vicinanza ai cittadini e alle famiglie e soprattutto – spiega il sindaco Francesco Mereu – vuole regalare un momento di gioia e serenità ai più piccoli».

Libri per costruire il futuro delle nuove generazioni a Masullas. L’amministrazione guidata dal sindaco Ennio Vacca per questo Natale ha pensato di regalare ai più piccoli una Happy card per acquisti online sul sito di una libreria, con lo scopo di promuovere nei giovani la curiosità per la lettura e sostenere la cultura.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes