«Lavori a Su Pallosu da fermare»

Nota dei deputati Vallascas e Lapia al ministro dell’Ambiente Costa

SAN VERO MILIS. «Il ministro sospenda i lavori a Su Pallosu»: diventa un caso nazionale, la vicenda dei lavori per impedire l’erosione della scogliera di Su Pallosu, potrebbero danneggiare i nidi dei gruccioni sardi. I deputati Andrea Vallascas e Mara Lapia, hanno infatti presentato una interrogazione al ministro dell’Ambiente Sergio Costa, chiedendogli di fermare i lavori ed eventualmente, porre sotto sequestro il cantiere in attesa che il progetto venga integrato con dei correttivi che permettano la tutela del sito di nidificazione. Era stata la Lipu di Oristano, qualche giorno fa, a sollevare il problema, inviando una nota al sindaco di San Vero, Luigi Tedeschi. L’associazione ambientalista, ed ora anche i firmatari dell’interrogazione, sostengono che il progetto per la messa in sicurezza della scogliera, non terrebbe conto della presenza dei siti di nidificazione dei gruccioni che sono una specie rara e protetta anche dalle convenzioni internazionali. L’interrogazione rivela come il Comune fosse già stato informato dalla stessa Lipu, a dicembre del 2017, che i lavori avrebbero potuto interferire negativamente su una delle rare nidificazioni “a parete” presenti nel Sinis. Secondo i parlamentari pur essendo stato informato, il Comune, nella progettazione non si sarebbe tenuto conto della presenza dei nidi «Circostanza – scrivono Lapia e Vallasacas – che potrebbe aver già determinato, o potrebbe determinare nel prosieguo dei lavori, danni di inestimabile valore alla fauna e all'ecosistema». (m.c.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes