Mogoro si ribella alle restrizioni, più di cento cittadini in piazza dopo il coprifuoco

Raduno in piazza Sant’Antioco ripreso anche in diretta social dopo l’arrivo dei carabinieri: multe in vista e rischio denunce

MOGORO. C’è chi va e chi viene, chi si trattiene per tutta la sera. Alla fine se ne conteranno più di cento e sono le persone che sabato hanno violato il coprifuoco a Mogoro. L’appuntamento, se spontaneo o concordato è tutto da chiarire, era in piazza Sant’Antioco e nemmeno l’arrivo dei carabinieri con ben tre pattuglie della Compagnia ha convinto i ribelli del sabato sera a tornare a casa. Anzi, la presenza dei militari è stata ben documentata, così come la presenza di chi all’obbligo di far rientro tra le mura domestiche entro le 22 non ha voluto obbedire. Non appena la prima pattuglia del Nucleo radiomobile è intervenuta, qualcuno ha preso il telefonino e avviato una diretta Facebook senza il timore che i partecipanti a quel raduno non autorizzato potessero essere riconosciuti.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

 

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes