Tadasuni ha la sua compagnia barracellare

È la prima nella storia del paese, subito attiva nella prevenzione agli incendi nell’area comunale

TADASUNI. E' operativa da appena un mese ma sta già lavorando a pieno ritmo la nuova compagnia barracellare, la prima nella storia di Tadasuni.

Dal primo luglio la polizia rurale è impegnata nel servizio di vigilanza notturna del territorio e nell'attività di prevenzione e repressione degli incendi, che l'ha vista subito in azione con i roghi divampati nei boschi e nelle campagne di Abbasanta e prima ancora nell'agro di Soddì.

Un presidio fondamentale per la sicurezza delle aree rurali del Guilcier, che con la neonata formazione conta sette compagnie barracellari. La compagine è guidata dal capitano Pasqualino Flore, carabiniere in pensione, e dai tenenti Claudio Zedde e Angelo Atzori.

«Abbiamo fortemente voluto questo servizio per salvaguardare il nostro territorio – racconta il tenente Atzori, che ha riversato nell'attività di volontariato l'esperienza acquisita in vent'anni di servizio nel corpo dei vigili del fuoco – pattugliare ogni giorno le campagne ci da una possibilità in più di soffocare un incendio sul nascere o di scongiurare danni più gravi». afferma. La compagnia è composta da dieci elementi ma l'obiettivo è di rinforzare le fila «Vorremmo crescere e speriamo che altre persone si uniscano a noi perché c'è bisogno di forze in più», dice l'ufficiale, che aggiunge: «vorremmo ringraziare chi si è speso perché il nostro progetto prendesse corpo: il commissario straordinario del Comune Pier Paolo Pisu. Da quando, il 14 giugno, la prefettura ha dato il via libera, ha fatto di tutto perché la compagnia fosse operativa dall'inizio dell'estate."" Della compagine fanno parte anche Daniele Tola, con funzioni di segretario, Lussorio Tratzi, Marco Sanna, Giordano Frau, Alessandro Miscali, Francesco Tratzi, Piero Licheri e Alberto Palmas. (mac)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes