Al parco di Sant’Agostino tre settimane di spettacoli

ABBASANTA. Dopo i giorni difficili del rogo che aveva bruciato parte della vegetazione, il parco di Sant’Agostino torna alla vita con le celebrazioni religiose e i festeggiamenti civili organizzati...

ABBASANTA. Dopo i giorni difficili del rogo che aveva bruciato parte della vegetazione, il parco di Sant’Agostino torna alla vita con le celebrazioni religiose e i festeggiamenti civili organizzati dalla parrocchia e dal comitato della leva del 1981 in onore di uno dei padri della religione cristiana. Il sito tornerà a rianimarsi da lunedì con le prime funzioni e gli intrattenimenti. Dal 16 al 20 agosto sono previsti, nell’ordine, l’esibizione del fisarmonicista Mattia Ponti, il Quizzone condotto da Giò Gas, che replicherà il 24 agosto; saggi di musica e ballo con i docenti della scuola intercomunale Guilcier-Barigadu e i maestri del Cuban Club di Abbasanta, il tributo agli Ac-Dc a cura della band femminile Dress in black. Il 21 agosto canteranno i Matrioska e gli Adtsl, il 22 si esibiranno i Dilliriana, ma non prima della sagra della vitella.

La sera successiva sarà l’organettista Davide Pinna a intrattenere il pubblico, mentre il 25 agosto sarà la volta delle maschere di Mamoiada Mamuthones e Issohadores, che sfileranno dopo la sagra della pecora. La manifestazione proseguirà a suon di musica con il Musicabaret, i Valleskas, i Punkreas e lo spettacolo Non soul funky, in cartellone rispettivamente il 26, il 27, il 28 e il 29 agosto. Il gran finale è previsto il 5 settembre al parco Sas Piras con il varietà etnomusicale Benemeda. Dopo le fiamme ritorna così la normalità nel novenario. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes