oristano
cronaca

Tombini non fissati al suolo, a Oristano il rumore diventa un incubo

Disagi giorno e notte per i cittadini che abitano sulle strade


06 giugno 2022


ORISTANO. C’è chi li maledice notte e giorno. Cosa mai avranno fatto di male i tombini e le grate disseminati lungo le strade cittadine? Loro nulla, ma incosapevolmente sono portatori di disagi. Fissati male, a ogni passaggio di auto, emettono il suono metallico che tanto bene conosciamo. Durante il giorno il fastidio è relativo, anche se il rumore è certamente più frequente perché il volume di traffico è superiore. Durante la notte succede più di rado che una macchina ci passi sopra, ma quando capita sono dolori per le orecchie e per il sonno di chi, suo malgrado, abita in una casa che si affaccia su un tombino o su una grata in ferro dei pozzetti per lo scolo delle acque.

Le lamentele al Comune non mancano, così come non sono poche le segnalazioni pervenute al giornale su questo tipo di disservizio. Eppure nessuno interviene a fissare la struttura in metallo alla sede stradale, così da impedire il rumore a ogni passaggio di auto. In certe srtrade come via Sardegna o via San Francesco, ad esempio, i tombini e le grate in serie sono parecchie e così il fastidio si moltiplica all’inverosimile. Domanda: qualcuno interverrà?

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.