La Nuova Sardegna

Oristano

Rinnovata la tradizione

A Oristano e Cabras il saluto dei sindaci nel primo giorno di scuola


	Il saluto del sindaco Abis a Cabras
Il saluto del sindaco Abis a Cabras

Visite e messaggi

12 settembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Oristano In occasione dell'inizio dell'anno scolastico il Sindaco Massimiliano Sanna e l'Assessore alla Pubblica istruzione Luca Faedda hanno rivolto un messaggio di auguri agli studenti, ai dirigenti scolastici, ai docenti e al personale della scuola.

«Care alunne, cari alunni, l’inizio dell’anno scolastico è sempre un momento rilevante. La ripresa delle attività, ricca di buoni propositi, di speranze e di voglia di fare, incoraggia tutte e tutti a rinforzare il senso di cittadinanza e solidarietà della comunità cittadina e scolastica di cui facciamo parte e della quale siete protagonisti, nella gioiosa consapevolezza di costruire il vostro futuro. La scuola italiana si rimette in moto e Oristano fa la sua parte per merito vostro, dei vostri dirigenti e dei vostri insegnanti, del personale non docente e naturalmente delle vostre famiglie. Anche perciò è bello ricordare la formidabile comunità che voi rappresentate costituendo il pilastro della Scuola pubblica e della paritaria che ci accinge ad affrontare la sfida educativa nelle aule, nelle palestre, nei laboratori, nelle biblioteche e negli spazi aperti che vi accolgono per la prima volta o che già conoscete trovandovi a vostro agio. La curiosità e il desiderio di conoscere cose nuove sono alla base del compito che avete: occuparvi della nostra comunità cooperando a costruire un futuro migliore fondato sulla meritocrazia e sulla tolleranza reciproca e perciò all’insegna del vicendevole rispetto dei doveri e dei diritti inseriti nella nostra Costituzione, stella polare di partecipazione e di educazione alla cittadinanza per le generazioni di ieri e di oggi. Vivere con letizia la dimensione personale e collettiva dello studio. Questo augurio desideriamo porgervi con l’auspicio di trascorrere con profitto un Anno Scolastico 2023- 2024 colmo di ogni bene».

A Cabras questa mattina la giunta guidata dal sindaco Andrea Abis ha dato il benvenuto agli studenti con un augurio per l’inizio del nuovo anno scolastico. Un tour nelle classi che è stato preceduto, nei giorni scorsi, dalle verifiche per la sistemazione e manutenzione degli edifici. «Inizia oggi un nuovo percorso, che verrà tracciato dai giovani di Cabras attraverso la guida dei docenti e del personale scolastico, un microcosmo che racchiude in sé la bellezza della crescita dell’individuo. Si tratta del cammino più importante per ogni persona, che lascia tracce indelebili e contribuisce in maniera preponderante a formare la personalità individuale. Questa amministrazione crede molto nella formazione e nelle nuove generazioni, il nostro impegno a favore delle fasce più giovani continua in modo costante affinché possano studiare in scuole sempre più performanti e dedicare il loro tempo libero negli ambienti ricreativi che sorgeranno perché fanno parte della nostra programmazione amministrativa» ha detto il Sindaco Andrea Abis.

La novità più grande è stata quella dedicata ai bambini della scuola dell’infanzia di piazza Muscas, che da oggi frequentano in via De Gasperi in vista dei lavori di demolizione e ricostruzione dell’edificio di Solanas, legati al finanziamento del PNRR. Questa mattina i saluti hanno riguardato le numerose classi della primaria di Cabras e della secondaria di via Trieste, proseguiranno nei prossimi giorni negli altri edifici scolastici. Contemporaneamente continueranno i lavori nei vari plessi per ultimare le lavorazioni, in particolare quelle che riguardano la manutenzione del verde.

In Primo Piano
Strutture ricettive

Lotta al sommerso nel turismo: sul mercato tante offerte sospette

di Claudio Zoccheddu
Le nostre iniziative