La Nuova Sardegna

Oristano

Intervento della polizia di Stato

Rissa in piazza Roma a Oristano, sequestrato anche un tirapugni

di Enrico Carta

	Pattuglie della polizia impegnate nei servizi di controllo in piazza Roma
Pattuglie della polizia impegnate nei servizi di controllo in piazza Roma

Due giovani del 1998 denunciati per il porto illegale dell’oggetto che è equiparato dalla legge a un’arma.

07 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Piazza Roma è stata trasformata, per una notte, in un quartiere malfamato come quelli di cui le cronache quotidiane raccontano spesso. Nel cuore del centro storico di Oristano si è infatti scatenata una rissa, venerdì 6 ottobre, che non ha avuto conseguenze ben peggiori grazie all’intervento delle pattuglie della polizia di Stato. A partecipare alla lite sono state diverse persone, ma l’arrivo pressoché immediato dei poliziotti è stato determinante perché nessuno si facesse male in modo grave. Gli operatori dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura, arrivati in piazza Roma a bordo di una volante, hanno dapprima riportato la calma, quindi hanno provveduto a denunciare due giovani del 1998, C.N. ed E.E. Avevano infatti con sé un tirapugni in metallo, strumento che si infila tra le dita per rendere più devastante l’effetto di un eventuale pugno.

È equiparato dalla legge a tutti gli effetti a un’arma, motivo per cui è vietato il porto in luogo pubblico senza autorizzazione, sebbene sia acquistabile anche su vari siti internet. Il ragazzo che ne era in possesso, una volta notata la pattuglia e avendo capito che gli agenti si stavano dirigendo immediatamente verso di lui, l’ha passata all’amico che ha tentato di beffare i poliziotti cercando di nasconderla in una fioriera. È stato un tentativo inutile, perché i poliziotti hanno notato tutto e hanno quindi recuperato il tirapugni che è stato sequestrato. Subito dopo i due ragazzi, una volta identificati, sono stati anche denunciati a piede libero per il reato di porto illegale previsto dalla norma sulle armi.

In Primo Piano
Il fatto

Europeade, vigilia di proteste: polizia e caos con i gruppi spagnoli

di Alessandro Mele
Le nostre iniziative