La Nuova Sardegna

Oristano

Giovani e sport

A Sa Rodia la “12 ore di minibasket” targata Azzurra Oristano


	Un momento della 12 ore di minibasket dello scorso anno organizzata dall'Azzurra Basket
Un momento della 12 ore di minibasket dello scorso anno organizzata dall'Azzurra Basket

I piccoli cestisti di tutta la Sardegna impegnati domenica 17 dicembre in una lunga giornata di canestri

14 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Allegria, sport, canestri e amicizia. Chi cerca una domenica speciale l’ha trovata con la 12 ore di minibasket che dalle 9 del mattino sino alle 9 di sera, riempirà il palazzetto dello sport di Sa Rodia. Quella del 17 dicembre sarà una giornata senza respiro e con un solo obiettivo: far divertire i piccoli giocatori di pallacanestro di tutta la Sardegna. L’Azzurra Basket Oristano ha organizzato la seconda edizione della manifestazione che richiamerà in città i giovanissimi cestisti di varie società di basket isolane. Il bis arriva sulla scorta del successo registrato con l'esordio dello scorso anno ideato dalla società del presidente Daniele Olmetto: «Abbiamo voluto riproporre la 12 ore di minibasket non solo perché la giornata è piaciuta tanto alle società che abbiamo ospitato, ma soprattutto perché non deve essere soltanto uno slogan dire che il rilancio del basket e dello sport in genere passa dai settori giovanili. La crescita degli iscritti all'Azzurra Basket è anche il segnale dell'attenzione estrema che la nostra società mette sui più giovani. Con eventi come questo vogliamo costruire un futuro solido per il basket in città» .

Alla 12 ore di minibasket conta tutto, tranne il risultato. Il palasport sarà suddiviso, grazie a canestri portatili, in una serie di piccoli campi dove andranno in scena le sfide, a rotazione e senza vincitori, tra i bimbi di tutte le categorie del minibasket. Per ora, oltre all'Azzurra Basket, hanno dato la loro adesione il Basket 90 Sassari, che ha anche collaborato all’ideazione dell’evento, il Centro Minibasket Cabras, la Pallacanestro Nuoro, l'Ichnos Nuoro, la Virtus Cagliari, il Cus Cagliari, la Scuola Basket San Sperate, il Macomer 2.0, l’Esperia Cagliari e la Santa croce Olbia, ma non è escluso che potrebbero arrivare ulteriori adesioni nei prossimi giorni.

«Lo spirito dell'iniziativa – spiega il responsabile tecnico dell’Azzurra Basket, Matteo Pitzalis – è quello di far giocare i bambini di quelle fasce di età che hanno meno possibilità di confronto con i loro coetanei delle altre società. Questo è il motivo per cui coinvolgiamo le squadre di tutta la Sardegna dando a tutti un'opportunità di crescita non solo sul campo». Lo scorso anno parteciparono all’evento circa 350 bambini, accompagnati dagli allenatori, dai responsabili delle società invitate e dai loro genitori. Fu uno sforzo notevole compiuto dall'Azzurra Basket che ora punta addirittura a migliorare il risultato grazie all’esperienza maturata.

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative