La Nuova Sardegna

Oristano

Le bellezze del territorio

A Simala rinasce Casa Mascia: conclusi i lavori di restauro

di Enrico Carta

	Uno scorcio di Casa Mascia dopo il restauro (foto Cédric Dasesson)
Uno scorcio di Casa Mascia dopo il restauro (foto Cédric Dasesson)

Ora è una cammino sopraelevato che unisce due vie del centro storico e somiglia tanto alle stupende piazze di bellissime cittadine medievali

05 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Simala Ci sono meraviglie anche a due passi da casa nostra. Spesso le si ignora, ma quando diventano conosciute ai più, le amministrazioni locali raccolgono gli encomi. È la sorte di Casa Mascia a Simala, dov’è terminato il lavoro di rifacimento, recupero e restauro. Senza voler scomodare paragoni eccessivi, lo spazio somiglia tanto a quelli di piazze o cammini sopraelevati che caratterizzano luoghi splendidi di cui è costellata l’intera penisola italica. I 400 metri quadrati, volendo a tutti i costi cercare un esempio, possono essere accostati a quelli della piazza di Gubbio o di altre cittadine in cui l’architettura medievale ha lasciato il segno.

Nel caso di Simala, il recupero ha consentito di preservare la pavimentazione e una serie di strutture antiche, garantendo così la riqualificazione di un importante area del centro storico, accrescendone il patrimonio storico e architettonico. Il sindaco Gianmarco Atzei annuncia che questo spazio «sarà utilizzato per numerosi eventi artistici e culturali, a iniziare dalla manifestazione Portali aperti che caratterizza il paese della Marmilla. A breve, sarà reso fruibile a ogni ora. Un doveroso ringraziamento va al mio predecessore Giorgio Scano, che ha ideato e avviato questi lavori, e all’unione dei comuni Parte Montis, che ha in parte finanziato l’intervento inserito in un più vasto programma di riqualificazione del nostro stupendo centro storico».

L’Unione dei Comuni Parte Montis aveva stanziato 150mila euro, ma anche il Comune ci ha messo del suo bilanciando 104mila euro. Con questo investimento è stato recuperato il loggiato esterno che somiglia un po’ a una piazza e un po’ a una passeggiata, visto che collega via Roma con via Trieste. Pur vasta nelle dimensioni, Casa Mascia non è stata una dimora nobiliare o padronale. Era una semplice casa, appartenuta alla famiglia Mascia, con un grande giardino che ora è diventato per l’appunto il camminamento che unisce due suggestivi angoli di centro storico. E non è finita qui, perché l’amministrazione sta valutando di ampliare il progetto di recupero del cuore del paese con l’acquisizione di un altro terreno, rendendo tutto ancora più ampio e bello.

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative