Un errore fatale per la Nuoro Softball

Loredana Spada

Le ragazze di Rodriguez Cueto alla seconda sconfitta

 NUORO. Seconda giornata di campionato amara per la Nuoro Softball, che ha avuto di fronte il San Marino, sabato scorso. In gara uno sul monte di lancio Paola Cavallo, ricevitore Lauren Lupinetti, fin dai primi lanci fanno capire che sarà una gara equilibrata: precise e insidiose, ma devono davvero dare il meglio di se contro un San Marino guardingo che risponde colpo su colpo. Ottimo il debutto dell'americana Courtney Martinez, giunta a Nuoro in settimana, con una battuta valida vola in seconda base, spinta anche dall'ennesima valida di Loredana Spada: migliore in campo nella Nuoro Softball e decisiva in diverse occasioni.  Le emiliane fanno capire che non sono venute in Sardegna per il primo sole primaverile, così mettono a segno due punti nei due inning successivi portandosi in vantaggio. La reazione della squadra di casa non si fa attendere, va a punto nel corso del terzo inning con Courtney Martinez spinta da una valida di Lucie Petraskova. Doppio della Lupinetti e Nuoro ancora a punto grazie alla Petraskova: è parità.  Decisamente un'altra squadra rispetto al turno d'esordio. Intanto la gara ha un sussulto con la solita Spada, che affonda con un triplo seminando il panico tra le avversarie. I sette inning si concludono in assoluta parità, si va all'extra inning e San Marino va subito a punto, un errore sul finale impedisce alla Nuoro Softball di portare a casa una vittoria che avrebbe meritato. In gara 2 sembrerebbe che le nuoresi non abbiano accusato il colpo della sconfitta, incisivi i lanci che affondano a suon di strike le sanmarinesi eliminando in sequenza i battitori che si alternano al box di battuta. Doppio di un'ottima Martinez, volata di sacrificio della Spada ma primo inning chiuso a zero. Nel secondo inning fuori campo del San Marino che va a punto, riuscendo a portare fino al termine il risultato.  «Due partite sfortunate - ha commentato Totoni Sanna, dirigente Nuoro Softball - causa una preparazione ancora approssimativa». Il capitano Paola Cavallo ha voluto sottolineare il salto di qualità del gruppo: «prima eravamo solo buone atleti, adesso siamo un vero gruppo, ed i risultati arriveranno». «Si è visto il cuore in campo - ha dichiarato il manager Kleyvert Rodriguez Cueto - sono comunque soddisfatto del carattere che hanno dimostrato le ragazze anche se consapevole che dobbiamo lavorare molto per migliorare l'efficacia dell'attacco». Una doppia sconfitta che il tecnico conta di gestire nel modo giusto per portare una squadra caricata a dovere ad affrontare la prima trasferta della stagione, contro il Macerata.
WsStaticBoxes WsStaticBoxes