regione

«Usmanov non ha mai pagato il responsabile della dogana»

OLBIA. «Alisher Usmanov smentisce categoricamente di aver fatto qualsiasi pagamento al signor Siniscalchi all’aeroporto di Olbia e specifica di non aver mai richiesto alcun favore allo stesso e di...


27 marzo 2013


OLBIA. «Alisher Usmanov smentisce categoricamente di aver fatto qualsiasi pagamento al signor Siniscalchi all’aeroporto di Olbia e specifica di non aver mai richiesto alcun favore allo stesso e di avere sempre operato in conformità alle applicabili disposizioni di legge». Così scrive Riccardo Buizza, legale del miliardario russo, in relazione agli articoli pubblicati dalla Nuova lo scorso 8 marzo sotto il titolo «Scandalo all’aeroporto». Salvatore Siniscalchi, in qualità di responsabile dell’area della dogana di Olbia, secondo gli inquirenti, e secondo quanto riportato dal giornale, avrebbe chiuso un occhio sui controlli negli aerei e negli yacht dei magnati russi e per questo è indagato. Gli articoli «inducono i lettori a ritenere che Usmanov fosse uno dei “miliardari” che offrivano denaro al signor Siniscalchi per evitare i controlli all’aeroporto e permettergli di portare illegalmente denaro nel Paese». Un’interpretazione che Usmanov, tramite il suo legale, respinge con forza.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.