La Nuova Sardegna

stop alla cassa integrazione

Villacidro, chiude la Keller vanno a casa i 287 dipendenti

di Luciano Onnis
Villacidro, chiude la Keller vanno a casa i 287 dipendenti

VILLACIDRO. La Keller viaggia spedita sul binario del fallimento: dal 6 agosto scatterà il licenziamento collettivo per i 287 dipendenti di Villacidro (e per i 170 della fabbrica satellite vicino a...

24 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





VILLACIDRO. La Keller viaggia spedita sul binario del fallimento: dal 6 agosto scatterà il licenziamento collettivo per i 287 dipendenti di Villacidro (e per i 170 della fabbrica satellite vicino a Palermo). Ieri al Mise - presenti i sindacati, i liquidatori giudiziari e quello sociale, gli assessori all’Industria (Maria Grazia Piras) e al Lavoro (Virginia Mura) e i loro colleghi della Regione Sicilia - non è stato trovata una soluzione perché rimanesse aperto lo spiraglio di un salvataggio dell’azienda ferroviaria in liquidazione.

La lunga riunione, carica di tensioni, si è conclusa con un verbale di mancato accordo. Il ministero si è detto disposto a concedere altri due mesi di Cig per l’ipotizzato ricorso all’amministrazione straordinaria. Ma i liquidatori giudiziali sono rimasti fermi sulla posizione intransigente espressa già nei precedenti vertici. La proroga avrebbe bloccato i licenziamenti. Sindacati, assessore e liquidatore aziendale hanno confermato che esistono tre manifestazioni di interesse per l’acquisizione della fabbrica (fra cui la Skoda Transportation), ma dopo il risultato negativodi ieri i margini di salvataggio sono nulli.

«Oggi (ieri per chi legge, ndr) abbiamo assistito a un drammatico epilogo, a un disastro sociale», hanno commentato amaramente i segretari di Fsm Cisl (Marco Angioni) e Gianluigi Marchionni (Fiom Cgil). «Ma non ci arrendiamo– ha spiegato – Da qui al 6 agosto la strada si fa strettissima, vediamo se la classe politica isolana sarà con noi e con i lavoratori o farà finta di niente».

Elezioni regionali 2024

Video

Verso il voto, Elly Schlein a Cagliari al mercato di San Benedetto: "Sanno di aver fatto un disastro e infatti hanno cambiato il candidato"

Le nostre iniziative