Un’auto lo travolge tra Sardara e Pabillonis Morto ciclista 84enne

PABILLONIS. In bicicletta pedalava inspiegabilmente al centro della carreggiata quando un’auto sopraggiunta da dietro lo ha tamponato e proiettato con violenza sull’asfalto. Mario Agattau,...

PABILLONIS. In bicicletta pedalava inspiegabilmente al centro della carreggiata quando un’auto sopraggiunta da dietro lo ha tamponato e proiettato con violenza sull’asfalto. Mario Agattau, imprenditore e commerciante agricolo di 84 anni, è morto ieri mattina sulla provinciale Sardara-Pabillonis, che con la sua due ruote ha percorso nella sua vita una infinità di volte per andare e tornare dai suoi poderi. I soccorritori del 118 non hanno potuto far niente per lui, hanno provato a rianimarlo ma probabilmente l’anziano è deceduto sul colpo al momento dell’impatto con l’auto e con il suolo. Inutile anche l’arrivo dell’elisoccorso da Cagliari, il personale medico di bordo ha continuato a lungo le pratiche di rianimazione, ma si è dovuto arrendere: non c’era già più nulla da fare.

L’incidente mortale è accaduto intorno a mezzogiorno sulla strada che dalla zona termale di Sardara porta a Pabillonis. Una decina di chilometri abbastanza agevoli, con lunghi rettilinei e poche e larghe curve. Mario Agattau in sella alla sua inseparabile bicicletta stava facendo ritorno in paese e a casa dopo essere stato nelle sue proprietà terriere. A circa 800 metri dalla sua abitazione, dopo il passaggio a livello della ferrovia, è stato travolto da una Giulietta Alfa Romeo guidata da una 42enne, che procedeva nella stessa direzione. L’anziano è finito sull’asfalto ed è rimasto esanime. È stata la stessa conduttrice dell’auto a chiamare i soccorsi, con telefonate al 118 e al 112 dei carabinieri. Tempo qualche minuto e sul posto sono arrivati i volontari del soccorso dell’associazione di volontariato di Pabillonis, i carabinieri della stazione e quelli del nucleo radiomobile della compagnia di Sanluri, con in testa il comandante maggiore Andrea Cassarà. Preso atto che l’uomo non dava segni di ripresa dopo le prime cure, è stato chiesto l’intervento dell’elisoccorso per un trasporto urgente in ospedale a Cagliari. Tutto inutile.

Secondo i primi rilievi dei carabinieri, ancora da verificare e completare, l’uomo al momento dell’investimento si trovava al centro della carreggiata. Infatti l’auto investitrice ha riportato un danno alla parte esterna del faro di sinistra. Se il ciclista fosse stato sul bordo destro della strada, i segni sulla carrozzeria della Giulietta sarebbero risultati sulla parte anteriore destra. Ma sono solo ipotesi iniziali, la dinamica deve essere ancora verificata con ulteriori accertamenti. Sotto choc, la conducente dell’auto avrebbe confermato questa versione: si è trovata il ciclista al centro della strada.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes