regione

In Sardegna il Covid non ferma i cacciatori: è polemica

Fa discutere l'ordinanza di Solinas firmata giusto in tempo per consentire la caccia nella domenica 10 gennaio ancora in periodo "arancione"


11 gennaio 2021 Silvia Sanna


SASSARI. Tutti a casa, tranne chi svolge un lavoro di pubblica utilità. Come i medici ma anche i cacciatori: è questo il senso dell'ordinanza firmata dal governatore Christian Solinas, resa pubblica sabato sera alle 22.21 e immediatamente operativa. Giusto in tempo per la giornata di caccia domenicale di ieri 10 gennaio, durante la quale le doppiette hanno potuto sparare liberamente in tutto il territorio regionale, spostandosi da un comune all'altro nonostante le restrizioni Covid previste per i giorni arancione.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.