Sardegna, terra di musei: Museo multimediale del canto a tenore

Arte, storia e vita di Sardegna sono prezioso patrimonio dell’Isola. Un’isola che sa essere laboriosa e ispirata fucina per gli artisti. Che nei suoi musei custodisce e preserva la sua arte il suo lavoro e la sua storia raccontate, a volte, anche fra le case e le vie dei suoi paesi

(Bitti) Una suggestiva esperienza in forma di museo. Unica, come la tipologia di canto cui si ispira la sua ideazione e realizzazione: il canto a tenore, riconoscibile peculiarità di Sardegna che ha conquistato il mondo intero. Parole e musica, tradizione e tecnologia, fascino e multimedialità. Fusione di intenti e di concetti che trova massima espressione a Bitti, in un’ala del museo della Civiltà Contadina e Pastorale. Obiettivo? Valorizzare le differenti tradizioni del canto a tenore. Quattro sale che attraverso postazioni multimediali, colonne audiovisive a riprodurre il posizionamento in cerchio dei tenores (oche, mesu oche, contra e bassu), materiale d’archivio audio e video utile ad approfondire, guardano ad un fenomeno considerato Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes