Sardi e sicuri, tappa conclusa vaccinati tremila over 80

Concluso lo screening nel Medio Campidano. Cala ancora il numero dei contagi ll rapporto tamponi-positivi scende al 2,1%, ma si contano altre quattro vittime

SASSARI. Il calo dei contagi che ha caratterizzato le ultime giornate è stato confermato anche ieri, nonostante il basso numero di tamponi effettuati. L’ultimo bollettino ha comunicato la rilevazione di 33 nuovi casi, a fronte di 1533 test effettuati. Salgono quindi a 40.688 i casi di positività al Covid-19 accertati nell’isola con un rapporto tra casi positivi e tamponi che ieri è sceso al 2,1%. Purtroppo anche ieri il numero delle vittime è salito di quattro unità, arrivando ad un totale di 1.113 decessi. Sono invece 275 i pazienti ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-2), mentre sono 26 (-3) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.907. I guariti sono complessivamente 26.136 (+101), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente sono attualmente 231. Sul territorio, dei 40.688 casi positivi complessivamente accertati, 9.603 (+23) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.512 nel Sud Sardegna, 3.453 (+3) a Oristano, 8.105 a Nuoro, 13.015 (+7) a Sassari.

Sardi e sicuri. La campagna di screening ha concluso la terza tappa “con il pieno raggiungimento del target”, scrive la Regione. Nel Medio Campidano sono stati eseguiti complessivamente 24.613 tamponi antigenici: 12.760 sabato e 11.853 ieri. Per il monitoraggio, che si è concentrato in un solo weekend, sono stati impiegati unicamente i tamponi antigenici a immunofluorescenza di ultima generazione che garantiscono un’alta sensibilità al virus. I test molecolare hanno riscontrato tre positività al Sars-Cov-2 rilevate nella prima giornata, mentre sono attesi per oggi gli esiti sui tamponi di verifica eseguiti ieri.

L’adesione. Sono 28 i comuni del Medio Campidano che hanno partecipato allo screening promosso dalla Regione e condotto da Ares-Ats mentre sono 103 i comuni della Sardegna coinvolti dall'avvio del progetto, con oltre 150mila test eseguiti. Lo screening – dice il presidente della Regione, Christian Solinas – prosegue rispettando le attese grazie all’impegno di tutte le forze in campo. Ancora una volta raccogliamo una grande risposta dal territorio, il segnale di un’isola che non si arrende alla pandemia. “Sardi e sicuri” si conferma una forza capace di unire cittadini, volontari, sistema sanitario e istituzioni, insieme nella lotta contro il virus. Abbiamo realizzato un modello che funziona, efficace ed efficiente, capace di adeguarsi alle diverse necessità e il monitoraggio continuerà finché non avremo coperto tutta la Sardegna». In concomitanza con lo screening, nel corso del weekend, sono stati circa 3mila (su un target compreso fra i 3.000 e 3.500) gli ultraottantenni vaccinati, tra cui diversi centenari. «Una sfida sul piano organizzativo e logistico – dichiara l'assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu – portata avanti con successo grazie all’imponente lavoro di squadra. Il contributo dei sindaci e degli operatori sanitari, in particolare, è stato fondamentale»

WsStaticBoxes WsStaticBoxes