È morto Angelo Licheri, tentò di salvare Alfredino calandosi nel pozzo

Era ricoverato in una clinica a Nettuno, in provincia di Roma

ROMA. È morto Angelo Licheri, l'uomo che si calò nel pozzo di Vermicino per tentare di salvare Alfredino Rampi. Licheri, 77 anni, era ricoverato in una clinica a Nettuno, vicino a Roma.

Licheri, originario di Gavoi, era un volontario e si recò a Vermicino dopo avere appreso della tragedia. Si fece calare a testa in giù la notte tra venerdì 12 e sabato 13 giugno 1981: Alfredino era precipitato la sera del 10 giugno. Licheri parlò anche col bambino e restò nel pozzo 45 minuti. (ANSA)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes