La Nuova Sardegna

Anarchici

Lettera con proiettile al direttore del Tirreno di Livorno: «Se Cospito muore tutti i giudici sono obbiettivi»


	La lettera inviata al direttore del Tirreno assieme a un proiettile
La lettera inviata al direttore del Tirreno assieme a un proiettile

Cospito è il detenuto di Bancali che protesta da due mesi con lo sciopero della fame contro il regime del 41bis cui si trova sottoposto. Solidarietà al giornalista del quotidiano toscano, la polizia ha sequestrato il documento

29 gennaio 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Una busta contenente un proiettile è stata recapitata per posta ordinaria con francobollo al direttore del Tirreno, Luciano Tancredi. A darne l'annuncio questa mattina 29 gennaio lo stesso quotidiano livornese: "Foglio a quadretti, leggermente ingiallito. Scrittura in stampatello maiuscolo, lettere molto grandi, tracciate con mano ferma, ma senza righello" La busta, indirizza personalmente al direttore, oltre al proiettile conteneva un foglio a quadretti con su scritto "Se Alfredo Cospito muore i giudici sono tutti obiettivi. Due mesi senza cibo. Fuoco alle galere". Il messaggio era inoltre firmato con una "A" maiuscola.

Il proiettile, la busta e la lettera sono stati sequestrati dalla polizia che ha aperto una inchiesta per ricostruire la provenienza del messaggio. Politici e colleghi hanno espresso totale solidarietà al direttore del Tirreno.

In Primo Piano
La tragedia

Terribile schianto nella notte: due morti a Escalaplano. Gravi due bambini

di Gian Carlo Bulla
Le nostre iniziative