La Nuova Sardegna

Senato

Einstein Telescope, approvato l’emendamento che blocca le pale eoliche a Sos Enattos


	La simulazione dell'Einstein Telescope
La simulazione dell'Einstein Telescope

La ministra Bernini: «Significativo passo avanti». La soddisfazione di Dario Giagoni, Lega

05 aprile 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Roma Con un emendamento approvato oggi, mercoledì 5, in Senato, non sarà possibile realizzare parchi eolici dove è previsto lo sviluppo di progetti finanziati dal Piano nazionale delle infrastrutture di ricerca. In sostanza, viene messa in salvo la candidatura di Sos Enattos per la realizzazione dell’Einstein Telescope.

«Per l'Einstein Telescope facciamo un altro significativo passo avanti. Esprimo soddisfazione per l'approvazione in Commissione Bilancio al Senato dell'emendamento della Lega al Decreto Pnrr che mette in salvo il corretto svolgimento dell'iter per la realizzazione del rilevatore di onde gravitazioni che vogliamo si realizzi nel sito Sos Enattos in Sardegna. L'emendamento blocca i progetti di attività economiche già autorizzati nelle aree in cui è previsto lo sviluppo di interventi finanziati dal Piano nazionale infrastrutture di ricerca. Tra questi progetti rientrano anche i parchi eolici previsti in prossimità del sito candidato a ospitare l'ET e che avrebbero rappresentato un ostacolo per la sua realizzazione». Lo dichiara in una nota il Ministro dell'Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini. «L'ET è un'infrastruttura strategica per il Paese e per la ricerca internazionale, e con l'approvazione di questo emendamento aggiungiamo un ulteriore tassello per creare un ecosistema favorevole alla candidatura dell'Italia», aggiunge il Ministro.

«Positiva l’approvazione in Senato dell’emendamento riformulato, grazie al lavoro della Lega, che mira a mettere in salvo il corretto svolgimento dell’iter inerente la realizzazione dell’Einstein Telescope presso il sito di Sos Enattos – dichiara il deputato della Lega e coordinatore del partito in Sardegna, Dario Giagoni -. L’Einstein Telescope, un interferometro sotterraneo con cui si studieranno onde gravitazionali, necessita del mantenimento dell’ambiente in cui dovrà essere realizzato e, una volta operativo, avrà ricadute positive in termini scientifici e di ricerca oltre a quelle economiche e lavorative per il nostro territorio». 

Medioriente

Media arabi: «L’Iran attacca Israele con decine di droni»

Le nostre iniziative