La Nuova Sardegna

La querelle

I Balneari affondano l’emendamento Peru-Tunis: «Trasferire le concessioni demaniali ai Comuni sarebbe un danno enorme»

I Balneari affondano l’emendamento Peru-Tunis: «Trasferire le concessioni demaniali ai Comuni sarebbe un danno enorme»

Le associazioni di categoria stoppano la proposta dei consiglieri regionali e chiedono che la competenza resti in capo alla Regione

21 agosto 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari I balneari sono sul piede di guerra per un emendamento presentato dai consiglieri regionali Antonello Peru e Stefano Tunis, esponenti di Sardegna al centro 20 Venti. «Ci troviamo in totale disaccordo con l’emendamento – spiegano in una nota congiunta le associazioni Sib, Fiba, Itb. L’iniziativa della Giunta Solinas di riportare le deleghe in capo alla Regione è stato un atto che ha garantito trasparenza e parità di trattamento a tutti i concessionari sardi dopo un periodo di vero e proprio medio evo».

E ancora: «Ora è impossibile pensare di tornare indietro ed assistere a conseguenze disastrose come quelle già sperimentate. Inoltre, nell’attesa che il governo nazionale ponga fine al processo di riforma del Demanio, la competenza in capo alla sola Regione garantisce certezza del diritto ed impedisce fughe in avanti e contenziosi dannosi per l’intero sistema».

«Evidenziamo – conclude la nota – che si tratta di un atto scorretto fatto a fine legislatura, senza sottoporsi ad un doveroso e più che opportuno confronto con le organizzazioni di categoria. Se, come assentito dagli onorevoli, il problema si trova nella scarsità di personale a livello regionale, basta potenziare e integrare con delle figure aggiuntive, non attuare misure così dannose per un settore centrale e vitale come quello balneare».

In Primo Piano
Caos trasporti

Crash informatico: ecco che cosa sta succedendo negli aeroporti della Sardegna

di Salvatore Santoni

Video

L'avvocato Gianfranco Piscitelli: «Ecco come è stato occultato il cadavere di Francesca Deidda»

Le nostre iniziative