La Nuova Sardegna

San Silvestro

Cenone della vigilia e pranzo: trionfano gli agriturismi

Cenone della vigilia e pranzo: trionfano gli agriturismi

Un boom di prenotazioni in Sardegna

30 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Natale con i tuoi, Capodanno in agriturismo. La Sardegna rispetta gli andamenti degli ultimi anni e dopo aver confermato come il Natale sia stata la festa da passare nelle proprie case e in famiglia per due terzi dei sardi, il Capodanno vedrà confermare ancora una volta la voglia di stare tra amici e festeggiare in agriturismo.

È quasi ‘sold out', in alcuni casi anche da oltre due mesi, nelle strutture agrituristiche di Terranostra che registrano anche un incremento rispetto al 2022. Un andamento che, proprio secondo una indagine condotta dall’associazione degli agriturismo di Campagna Amica - Coldiretti Sardegna, rivela come anche quest’anno ci sia stato un boom di prenotazioni da ormai diverse settimane e resterà ancora poco spazio per i last minute. Ad aver agevolato la corsa alle prenotazioni, sono stati anche i pacchetti offerti dalle strutture che in moltissimi casi prevedono la cena del 31 dicembre con festeggiamenti annessi, soggiorno, prima colazione e pranzo del primo giorno dell’anno. Pacchetti che per una famiglia di tre persone in media prevedono una spesa di 400 euro (da 80 a 120 euro se si sceglie solo il cenone dell’ultimo dell’anno).

«Questi dati confermano che ancora una volta c’è grande voglia dei sardi di stare con amici e parenti frequentando un ambiente familiare come quello che possono trovare nelle tante strutture Terranostra non rinunciando ai festeggiamenti con buona musica e soprattutto cibo genuino prodotto dalla nostra terra – sottolinea Simone Ciferni, presidente di Terranostra Sardegna – anche per le zone rurali, come quelle dove insistono gli agriturismi, è molto importante puntare su questi eventi che danno modo di accendere una miccia e far conoscere a una sempre più ampia platea le nostre offerte».

Per quanto riguarda il menu, immancabili ancora una volta in tavola capretto e agnello Igp, il maialino, i salumi e formaggi, carciofi, olive e i primi piatti a base di paste freshe, come culurgiones, lasagna, fregula e ravioli conditi in tanti modi. Chiusura affidata ai dolci tipici, tra seadas, papassini e amaretti.

Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 19: 44,1 per cento

Le nostre iniziative