La Nuova Sardegna

Dramma

Crolla il solaio di un locale durante una festa di matrimonio a Pistoia: vari feriti fra cui una donna incinta e la sposa, 5 sono gravi


	L'ambiente dove è avvenuto il crollo e i soccorsi dei feriti
L'ambiente dove è avvenuto il crollo e i soccorsi dei feriti

Si indaga sulle cause, si parla del cosiddetto “effetto risonanza”

13 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Pistoia Crollo durante una festa di matrimonio, 64 feriti cinque dei quali gravi. E’ successo nella frazione di Pontelungo a Pistoia, al convento di Giaccherino. E’ venuta giù una porzione di solaio, erano le 19,15. Sul posto vigili del fuoco, polizia municipale e cinque ambulanze. 

Stando alle informazioni raccolte e alla prima ricostruzione dei fatti sarebbe crollato il solaio al primo piano dell’edificio, con gli invitati alla festa che hanno compiuto un volo nel vuoto di circa 5 metri e sono caduti nella sala del refettorio, fra di loro anche una donna incinta che, come la sposa, è stata trasportata in ospedale. Gli sposi sono di Fiesole.

Sulle cause, secondo quanto riporta il quotidiano Il Tirreno di Livorno, al momento una delle possibili cause del crollo, al di là delle condizioni strutturali dell’edificio, è rappresentata dal cosiddetto “effetto risonanza”. Non sarebbe un caso quindi che il cedimento del pavimento sia avvenuto mentre, secondo una prima ricostruzione, nella sala si stava ballando. Sintetizzando al massimo: il movimento di gruppo secondo un preciso ritmo produce delle vibrazioni, e se quelle vibrazioni assumono una certa frequenza (che varia da struttura a struttura) ne possono causare appunto il crollo. E infatti episodi analoghi a quelli del convento di Giaccherino sono già avvenuti in diverse circostanze in passato, compresi anche altri matrimoni e sempre al momento del ballo.

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative