La Nuova Sardegna

Sassari

A Tottubella la Nurra che produce

di Piero Garau
A Tottubella la Nurra che produce

Folla alla Ecofesta organizzata dall’associazione Santa Maria Regina. Oggi giornata conclusiva tra gastronomia e cultura

25 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Forse neppure gli organizzatori avevano previsto un tale successo di pubblico. Da venerdì la piccola borgata di Tottubella è presa d’assalto da una folla di visitatori in occasione della quarta edizione della fiera Ecofesta della Nurra. Protagonisti indiscussi della manifestazione sono gli operatori di vari comparti produttivi del territorio, alleati per esaltare e consolidare le tradizioni locali, nella dichiarata speranza di un rinnovato interesse per le risorse locali. Una tre giorni di grande interesse che ha visto il numeroso pubblico (da un primo calcolo degli organizzatori non meno di cinquemila persone), visitare gli stand che hanno fatto bella mostra nella piazza della borgata.

Negli stand allestiti dagli organizzatori della associazione di promozione sociale Santa Maria Regina si possono gustare anche oggi i piatti tipici della tradizione locale, ma si può anche partecipare ai laboratori enogastronomici e assistere alle varie iniziative collaterali in programma: mostre, balli e concerti.

Una delle attrazioni della fiera della Nurra è senza dubbio lo spazio riservato all’archeologia. Il duo Maria Rita Tola e Carlo Putzolu, esperti nell’organizzare eventi socioculturali, hanno infatti collaborato fattivamente con i promotori dell’iniziativa, disegnando un percorso con meta finale il Nuraghe Rumanedda. In ogni manifestazione di questo tipo è stato dedicato uno spazio speciale ai bambini, ai quali l’organizzazione ha dedicato grande attenzione coinvolgendoli nell’apprendere come si coltiva un orto sinergico e, facendoli assistere alla mostra di ovini e bovini.

Un ruolo di assoluto rilievo nell’organizzazione della fiera è quello svolto dal parroco don Pietro Ventura che da alcuni anni ricopre il ruolo di presidente dell’Associazione Santa Maria Regina. «Di anno in anno - sottolinea don Pietro - il coinvolgimento degli abitanti non solo quelli delle borgate ma anche quelli provenienti da altri centri urbani, è sempre più significativo. Questa manifestazione consente ai tanti operatori di diversi settori artigianali di avere un importante vetrina per le loro attività».

Dopo l’inaugurazione della fiera ,avvenuta venerdì scorso, si sono susseguiti tutta una serie di appuntamenti che hanno coinvolto non solo gli operatori presenti negli stand, ma anche personale che opera in alcune aziende della Nurra.

Diversi gli eventi che caratterizzano la giornata di oggi: alle 9 prenderà il via la pedalata ecologica per le vie delle borgate, mentre alle 10 è prevista l’apertura degli stand. Alle 10.30 la celebrazione della santa messa, ultimo appuntamento della mattinata, alle 11.30, visita al laboratorio del latte. Nel primo pomeriggio si terrà il battesimo della sella ed escursioni a cavallo a cura dell’Associazione equestre Pegaso. Intorno alle 17.30 si potrà assistere al tanto atteso concerto del coro polifonico Francesco d’Assisi di Sassari. In chiusura, alle 20, sono in programma giochi e balli che vedranno protagonisti gli artisti di strada.

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative