Banda di bracconieri scoperta a Sassari, cinque persone denunciate

Tutti con precedenti penali, i malviventi catturavano anche esemplari di specie protette per imbalsamarli e rivenderli

SASSARI. Stavano indagando sulla rapina alla gioielleria Bartoletti di Sassari del 26 agosto 2013 e hanno scoperto che le stesse persone erano dedite a una intensa attività di bracconaggio: catturavano cinghiali, lepri e conigli che poi provvedevano a vendere, nonostante l’assoluta mancanza di controlli sanitari. E anche diversi esemplari appartenenti a specie protette, in particolare rapaci notturni destinati ad essere impagliati.

Nei giorni scorsi, personale della squadra mobile della questura di Sassari, al termine di una lunga e complessa attività investigativa, ha notificato alcuni avvisi di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di M. A., 31enne, M. M. 24enne, V.S., 30enne, P. L. M., 36enne e A. M., 60enne, tutti sassaresi con precedenti penali e di polizia. La banda oltre che nelle zone periferiche della città agiva anche nelle campagne della provincia.   

WsStaticBoxes WsStaticBoxes