Sassari, mezzo chilo di cocaina in cassaforte: arrestato Cenzo Fois

Il dirigente della Mobile Bibiana Pala con il capo della Narcotici Argiolas (a sinistra). Nel riquadro Cenzo Fois

Blitz della sezione Narcotici della squadra mobile nella casa del commerciante protetta da telecamere e porte blindate

SASSARI. Pur avendo una attività in piazzale Segni trascorreva molto tempo in casa e il sospetto era che quel via vai di gente - alcuni non conosciuti come consumatori di droga - potesse portare a qualcosa di importante. Entrare nell’abitazione, però, non era semplice: porta blindata, telecamere in grado di annunciare con largo anticipo l’arrivo di “indesiderati”.

Hanno dovuto studiare un piano gli investigatori della sezione Narcotici della squadra mobile della questura di Sassari per entrare in azione senza essere scoperti. E sono riusciti nell’intento: sabato 4 febbraio hanno compiuto un blitz a casa di Cenzo Fois, 45 anni, commerciante sassarese, una vecchia conoscenza proprio per questioni di stupefacenti. Colto di sorpresa l’uomo non è riuscito a nascondere la droga: una decina di pacchi sistemati in cassaforte per un valore superiore ai 100mila euro. E poi tutto il materiale che solitamente viene utilizzato per il confezionamento della sostanza stupefacente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA 

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes