La Pelosa, via al regolamento che vieta gli asciugamani in spiaggia

La Pelosa, Stintino

Il sindaco di Stintino Antonio Diana è stato di parola. Per uscire dall'arenile si dovranno obbligatoriamente sciacquare i piedi

STINTINO. In pochi ci credevano, ma il sindaco di Stintino Antonio Diana è stato di parola. E mercoledì ha licenziato, con il voto del consiglio comunale, il nuovo regolamento per l’utilizzo delle spiagge e del litorale, che mette in campo gli attesi quanto indispensabili controlli per la salvaguardia della Pelosa.

Via dunque gli asciugamani, che si possono utilizzare solo se poggiati su stuoie semi rigide che non trattengono la sabbia, e poi lavapiedi obbligatori all’uscita dalla spiaggia gioiello e guardie giurate per controllare l’applicazione delle nuove regole e contrastare l’invasione della zona dunale off-limits e le “cafonate” dei bagnanti, che la scorsa estate occupavano con veri e propri accampamenti preziose e ambitissime porzioni di spiaggia.


Un primo passo, immediatamente esecutivo, che adesso sarà aperto per sessanta giorni alle osservazioni, ma che è di fatto già in vigore. A questo si aggiunge una prima riduzione dei posteggi per auto e moto e la realizzazione di un info point turistico e ambientale.

Ancora poco per salvare il gioiello dall’invasione fuori controllo di turisti, che in altissima stagione arrivano ad assalire la spiaggia in 5-7mila al giorno a fronte delle 1500 presenze sostenibili. Ma forse abbastanza per traghettare la spiaggia-gioiello al maxi progetto di riqualificazione, con l’eliminazione della strada asfaltata, la sostituzione con una passerella in legno sospesa su pali, e la ricostruzione del delicatissimo sistema dunale, serbatoio irrinunciabile per tenere in vita la bella quanto delicatissima Pelosa. (g.bua)


 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes