Erosione costiera, mancano i segnali di pericolo

PORTO TORRES. La continua erosione a cui sono sottoposte le strutture che sovrastano la spiaggia di Balai e tutto il litorale costiero –-confermata da uno studio approfondito della Regione - non sono...

PORTO TORRES. La continua erosione a cui sono sottoposte le strutture che sovrastano la spiaggia di Balai e tutto il litorale costiero –-confermata da uno studio approfondito della Regione - non sono adeguatamente segnalati con apposita cartellonistica così da evitare che i bagnanti possano trovarsi in situazioni di pericolo.

Il problema è stato segnalato dal consigliere Davide Tellini nell’ultima seduta consiliare. «Il promontorio di Balai sino ad Abbacurrente è interessato da fenomeno di erosione – ha detto Tellini –, compresa l'insenatura lato est della spiaggia frequentatissima da turisti e portotorresi, e la segnaletica in quel tratto è carente oppure inesistente: invito pertanto l'amministrazione ad una sensibilizzazione maggiore sul tema, posizionando quanto prima i segnali dove può presentarsi il pericolo».

Nella parte orientale all’arenile di Balai, per esempio, i bagnanti per sfuggire alla calura estiva stendono asciugamani alla ricerca di un angolo al fresco proprio vicino alla parete rocciosa dove nei mesi scorsi ci sono stati degli smottamenti. In attesa di iniziare i lavori per contrastare l’erosione che aggredisce la costa rocciosa, col finanziamento regionale di un milione e 500mila euro, è dunque opportuno inserire la cartellonistica. (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes