Un cortometraggio contro la droga

Gli alunni del liceo artistico Figari si aggiudicano il premio per il miglior filmato

SASSARI. Il convegno organizzato dalla Polizia locale sulla sicurezza stradale e sul report degli incidenti registrati in città nel 2019, è stata l’occasione per premiare il miglior “Cortometraggio per la vita” realizzato dagli istituti scolastici superiori.

Il filo conduttore è quello dei giovani e della droga.

La giuria composta da attori, registi, produttori, sceneggiatori, Alessandro Gazale, Sergio Scavio, Gianni Tetti, Paolo Pisano, Sara Arango e Antonella Pulina hanno assegnato il primo premio al Liceo Artistico Figari per il cortometraggio dal titolo Vicolo Cieco.

Al secondo posto il liceo Classico Canopoleno con “La scelta giusta”.

Al terzo posto, invece, l’istituto tecnico Savator Ruju col cortometraggio dal titolo “Possiamo scegliere”.

I giudici, nelle loro motivazioni, hanno sottolineato la grande qualità dei filmati, alcuni dei quali realizzati con elevata capacità di inquadrature e di montaggio.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes