«La Regione ripristini la sorveglianza h24 sul Parco dell’Asinara»

PORTO TORRES. «L’attività di sorveglianza e di controllo sull’isola dell’Asinara e in tutto il territorio dell’Area marina protetta un tempo era garantita per 24 ore: come M5S chiediamo che la...

PORTO TORRES. «L’attività di sorveglianza e di controllo sull’isola dell’Asinara e in tutto il territorio dell’Area marina protetta un tempo era garantita per 24 ore: come M5S chiediamo che la Regione, considerate le esigenze di tutela di un patrimonio ambientale di inestimabile valore, provveda a riportare in via esclusiva il servizio di sorveglianza all’isola parco e all’Amp». Così il capogruppo dei consiglieri regionali pentastellati, Desirè Manca, che ha presentato una mozione chiedendo alla giunta regionale di annullare gli effetti della delibera del 14 aprile 2015. Per effetto di quel provvedimento, infatti, alla circoscrizione di competenza della stazione forestale dell’Asinara era stato attribuito anche il controllo del territorio dei Comuni di Porto Torres e Stintino e parte del comune di Sassari. «Un ampliamento dei confini – aggiunge Manca – che ha avuto come conseguenza l’estensione della superficie da vigilare, da 51,9 a 161 chilometri quadri, della giurisdizione originaria: questo ha fatto venir meno il presidio fisso che aveva caratterizzato l’attività di controllo del parco, con una drastica riduzione delle ore effettive di sorveglianza». (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes