Il Comune compra 200 tavoli da mensa per le Elementari

SASSARI. Grande fermento nei 9 istituti comprensivi cittadini. Che attendono la ripresa delle attività fissata, per ora, per il 22. E danno al Comune la lista degli ultimi desiderata necessari per...

SASSARI. Grande fermento nei 9 istituti comprensivi cittadini. Che attendono la ripresa delle attività fissata, per ora, per il 22. E danno al Comune la lista degli ultimi desiderata necessari per poter ripartire con le lezioni in piena sicurezza.

Anche ieri mattina l’assessora comunale all’Istruzione Rosanna Arru ha incontrato i dirigenti dei Comprensivi, che dopo aver praticamente risolto tutti i problemi logistici, stanno finalmente concludendo anche l’ultimo passaggio: la formazione delle prime classi di elementari e medie.

A dargli una decisiva mano gli oltre 670mila euro di fondi Pon arrivati al Comune di Sassari, originariamente previsti per facilitare l’accessibilità delle persone con disabilità e che il ministero, con una circolare di luglio, ha permesso di riallocare per coprire «l’esecuzione degli interventi di adattamento e adeguamento funzionale di spazi e ambienti scolastici, di aule didattiche e per la fornitura di arredi scolastici idonei a favorire il necessario distanziamento tra gli studenti».

E proprio l’ultima trance di questi fondi, 159mila euro, è stata destinata da una delibera datata primo settembre, a una serie di lavori in 5 comprensivi: Tola, Brigata Sassari, Monte Rosello Basso, Salvatore Farina e Pertini Biasi.

In particolare si acquisteranno 200 tavoli e 200 sedie per la mensa delle primarie del Monte Basso, a cui arriverà anche uno schermo protettivo frontale in plexiglass. E ancora 90 sedie e 10 tavoli per la mensa delle primarie del Farina.

E poi quasi 200 armadi di varie dimensioni e tipologie da distribuire tra gli istituti, una decina di tende ignifughe per il Pertini Biasi, che avrà anche 2 tavoli e 2 sedie per i docenti, e arrendi per la sezione Montessori del Tola.

Piccoli quanto importanti pezzi di un complesso puzzle, in cui tutti i pezzi stanno, grazie a un lavoro iniziato mesi fa, finalmente andando a posto. E dalla cui buona riuscita dipende molto della ripartenza dell’intera città.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes