Abbanoa fa i test alla condotta fognaria

Finora non sono state rilevate perdite, si proseguirà con altre ispezioni

SASSARI. Abbanoa ha cominciato, ma non ha ancora concluso, l’ispezione sulla conduttura fognaria che attraversa viale Trento nella parte in cui non era stata sostituita. Due anni fa, infatti, una parte della condotta era stata cambiata a partire dall’incrocio con via Principessa Jolanda fino alla farmacia “Offisana”.

Il robottino per sondare lo stato di salute della tubatura è stato introdotto dall’impresa incaricata dei lavori mercoledì pomeriggio, dopo le 18. Un orario scelto perché l’ispezione doveva essere condotta in assenza di flusso e proprio l’altro ieri era stata programmata per quell’ora un’interruzione nell’erogazione dell’acqua in seguito ai lavori che l’Enas sta eseguendo sull’acquedotto del Coghinas 2.

Al momento la verifica su un tratto di condotta di una trentina di metri non ha accertato perdite che possano avere in qualche modo causato lo smottamento del terrapieno del viale dove a fine settembre sull’asfalto si è presentato un importante avvallamento. La squadra di operai ha ispezionato la tubatura dal tratto prospiciente la farmacia fino allo sprofondamento della strada.

Nei prossimi giorni i controlli proseguiranno nell’altra porzione di condotta, cioè quella che prosegue verso viale Umberto.

Il check up sulla rete fognaria ha comunque confermato che si tratta di una tubazione in cemento che ha almeno sessant’anni. Ormai obsoleta, quindi, e che sarebbe opportuno sostituire con una nuova in altro materiale, che sia in grado di non riservare sorprese con improvvise falle. Soprattutto in considerazione del fatto che corre lungo un terrapieno da anni sotto osservazione, come quello di viale Trieste.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes