Sbarca con 77 ovuli di eroina: arrestato

Blitz della Finanza a Porto Torres, la droga avrebbe fruttato circa 250mila euro

SASSARI. È sbarcato dal traghetto proveniente da Barcellona con 77 ovuli di eroina nello stomaco, ma il suo atteggiamento sospetto lo ha fatto finire in manette.

Un giovane nigeriano sbarcato a Porto Torres dalla motonave partita dalla Spagna, con sosta a Genova, stava trasportando 850 grammi di eroina destinata al mercato del Sassarese.

Fermato al porto dalla Guardia di finanza per un controllo e visto il comportamento sospetto del giovane, i militari della Tenenza di Porto Torres lo hanno accompagnato all'ospedale civile di Sassari per sottoporlo a una radiografia dell’addome. L’esame diagnostico ha evidenziato la presenza degli ovuli e il giovane è stato tenuto per tre giorni in ospedale, piantonato dai finanzieri, fino a quando non ha espulso i 77 ovuli del peso di 12 grammi ciascuno. La droga sequestrata, una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato circa 250mila euro. Il nigeriano è stato arrestato e trasferito nel carcere di Bancali su disposizione dell'autorità giudiziaria.

L’ennesimo arresto di un corriere “ovulatore” è stato effettuato dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Sassari nell’ambito dei controlli mirati al contrasto del traffico nazionale e internazionale di sostanze stupefacenti nelle aree portuali e aeroportuali della provincia, intensificati in concomitanza dei controlli volti al rispetto della normativa per il contenimento della pandemia da Covid. I militari del nucleo mobile della tenenza della Guardia di Finanza di Porto Torres hanno sospettato che avuto che il giovane fosse un ovulatore e hanno deciso di accompagnarlo presso l’Ospedale Civile di Sassari per sottoporlo ad accertamento diagnostico. Dagli accertamenti radiologici è emersa la presenza nello stomaco di numerosi corpi estranei, pertanto, il giovane è stato trattenuto presso la struttura ospedaliera sotto stretto controllo medico e piantonato a vista dai militari della tenenza. In ospedale ha evacuato 77 ovuli dal peso medio di 12 grammi ciascuno. L’operazione – la terza nell’arco di poco più di tre settimane – si inquadra nell’ambito di un’attenta analisi di rischio, coordinata e diretta dal Comando provinciale di Sassari, sui dati e le informazioni raccolti in tutta la circoscrizione di competenza per il monitoraggio dei punti di ingresso ed uscita portuali e aeroportuali della Provincia di Sassari.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes