Covid, a Sassari vietato fumare in strada: arrivano le prime multe

La nuova regola per limitare le occasioni di contagio del virus è stata introdotta lunedì 23 novembre

SASSARI. Prosegue l’azione della Polizia locale per far rispettare le norme in vigore per il contrasto al diffondersi del coronavirus. Ieri 25 novembre per la prima volta sono state emesse le prime tre sanzioni contro chi fuma in presenza di terze persone. A queste se ne aggiungono altre sette per assembramento e due per mancato uso delle mascherine. L’attività è svolta soprattutto da personale in borghese che monitora il territorio.

In un caso gli agenti sono stati chiamati da un cittadino che ha chiesto a un estraneo che era vicino a lui durante una fila di smettere di fumare e questo non ha rispettato la legittima richiesta. In generale il Comando ha notato che c’è molta più attenzione da parte della popolazione, e anche dei più giovani, nell’usare correttamente la mascherina. Da lunedì 23 novembre a Sassari è vietato fumare in presenza di terze persone. Il motivo è la tutela della sanità pubblica. Quando si fuma, infatti, si sposta la mascherina. Inoltre aumenta l’emissione di quelle goccioline attraverso le quali si trasmette il coronavirus.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes