Lavori e voglia di hamburger nella rotatoria-lumaca

SASSARI. I lavori nella rotatoria del Tanit, dove l’asfalto era ormai percorribile impunemente solo da chi era alla guida di attrezzati fuoristrada. Per non parlare dell’attraversamento pedonale che...

SASSARI. I lavori nella rotatoria del Tanit, dove l’asfalto era ormai percorribile impunemente solo da chi era alla guida di attrezzati fuoristrada. Per non parlare dell’attraversamento pedonale che porta all’ingresso del cimitero, dove più di una persona è stata investita negli anni scorsi. Un tratto trafficato e pericoloso e i lavori avviati dal Comune, pur provocando comprensibili disagi, sono stati comunque salutati dall’approvazione di tutti.

A ingolfare però ancora di più quel breve tratto di strada ci si è messa anche l’inaugurazione del nuovo McDonald’s, posizionato proprio a fianco del centro commerciale. Uno sbarco “minacciato” e atteso da anni concretizzatosi però quando la situazione del traffico era già al limite. Sarà anche che si tratta di uno dei pochi momenti internazionali ai quali possono accedere i sassaresi (nel senso che quei panini hanno lo stesso sapore a Londra, New York e Singapore e quindi chiudendo gli occhi si può immaginare di essere dall’altra parte del mondo), sta di fatto che percorrere la rotatoria è diventata una tortura. In più ieri pomeriggio un Suv si è piantato in mezzo alla carreggiata proprio in direzione della città e chi arrivava da Alghero e Predda Niedda, o dalla 131 rallentata dall’incidente, ha trovato un ulteriore “tappo”.

In questo tratto della città, dove la Polizia locale fa orario continuato 7,30-20,30, l’unica soluzione è percorrere una strada alternativa o rassegnarsi ad aspettare che i lavori si concludano. E più o meno dovremmo esserci: inaugurato il 7 gennaio, il cantiere ha dovuto fare i conti soprattutto con il maltempo: la durata prevista è di tre settimane e il programma prevedeva l’esecuzione di un scavo trasversale alla strada per la predisposizione dell'impianto luminoso di segnalazione dell'attraversamento pedonale e la successiva bitumatura di via Predda Niedda tra la rotatoria e il sottopasso di Santa Maria.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes