Mara dà una mano alle sue imprese

Il Comune erogherà contributi a fondo perduto. Domande entro il 22 marzo

MARA. Un contributo a fondo perduto per le attività economiche, artigianali e commerciali ubicate sul territorio comunale. Verrà erogato dal Comune di Mara, sulla base de Dpcm del 24 settembre 2020, che ha destinato al centro del Meilogu 19.322 euro per l’anno 2020, 12.881 euro per il 2021, e 12.881 per il 2022 (con la precisazione che l’erogazione per queste due ultime annualità è subordinata al completo utilizzo delle risorse erogate per le annualità precedenti).

I destinatari sono le piccole e micro imprese che svolgono attività economiche in ambito commerciale e artigianale nel territorio di Mara, o anche intraprendano nuove attività economiche nello stesso comune. Le imprese devono essere regolarmente costituite e iscritte al Registro imprese o, nel caso di imprese artigiane, all'Albo delle imprese artigiane, e devono risultare attive al momento della presentazione della domanda. Non devono essere in stato di liquidazione o di fallimento, né essere soggette a procedure di fallimento o di concordato preventivo.

I contributi possono essere destinati alle spese di gestione – con un ammontare fisso minimo di 500 euro per impresa - oppure a iniziative che agevolino la ristrutturazione, l’ammodernamento, l’ampliamento per l’innovazione di prodotto e di processo di attività artigianali e commerciali.

Le domande vanno presentate entro le 12 del 22 marzo prossimo, con inoltro a mezzo Pec, all’indirizzo protocollo@pec.comune.mara.ss.it. Tutti i dettagli della procedura sono reperibili sul sito https://www.comune.mara.ss.it/.

Mario Bonu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes