Comuni uniti per salvare l’Alivesi

Ittiri, il primo cittadino Sau protesta con l’Ats sostenuto da altri nove sindaci

ITTIRI. Davanti una platea di 9 sindaci (Usini, Uri, Florinas, Putifigari, Monteleone Roccadoria, Cargeghe, Romana, Thiesi) presenti all'incontro di ieri nel piazzale dell’Alivesi e delle rappresentanze sindacali della sanità del territorio, il primo cittadino di Ittiri, Antonio Sau, promotore, con tutto il consiglio comunale, della manifestazione in difesa del presidio ospedaliero, ha usato termini forti per condannare il provvedimento dell'Ats che, in un momento particolarmente difficile, ha trasferito, senza alcun preavviso, i pazienti di lungodegenza a Thiesi e il personale sanitario al reparto Covid del Marino di Alghero. Una situazione paradossale in aperta controtendenza sulle esigenze dei cittadini.

Altrettanto ferma la presa di posizione dei sindaci di Thiesi Gianfranco Soletta, di Usini Antonio Brundu e di Uri Lucia Cirroni che a nome dei colleghi degli altri Comuni, hanno rappresentato il malcontento e la superficialità organizzativa e decisionale di Regione e Ats che ignorano totalmente le amministrazioni comunali non coinvolgendole in fase propedeutica per le decisioni da assumere, ma non trasmette neppure alcuna comunicazione su decisioni già assunte, privando i Comuni di informazioni istituzionali necessarie per i cittadini. «Siamo qui – ha detto il sindaco di Usini – per chiedere, a prescindere dai colori politici, di fermare il processo di smantellamento dell'Alivesi, struttura di riferimento per la sanità del territorio. Le fasce tricolori che indossiamo sono la decisa testimonianza della volontà di lottare per una sanità più vicina ai cittadini. Non meno decise le parole del sindaco di Thiesi che manifestando solidarietà al sindaco di Ittiri ha voluto rimarcare l'unità di un territorio che necessità di progetti equilibrati per una sanità al passo con i tempi e vicina ai cittadini Non meno decise le posizioni di Antonio Monni della Fp Cisl che ha ricordato le lotte in difesa dell'Alivesi ponendo in risalto l'utilità operativa e funzionale del presidio nella lotta al Covid-19, concludendo che non si possono usare strutture e personale come un qualcosa di usa e getta.

Vincenzo Masia

WsStaticBoxes WsStaticBoxes