Area verde in via dell’Asfodelo

Il Comune riqualifica gli spazi con i cantieri della forestazione urbana: previste 42 assunzioni a tempo

w PORTO TORRES. I finanziamenti regionali per i cantieri di forestazione continuano a essere tra le poche opportunità di lavoro per i disoccupati turritani. E il consiglio comunale ieri pomeriggio ha licenziato l’importante pratica all’unanimità. Il Comune è beneficiario di un finanziamento regionale di 231mila euro nell'ambito per l’aumento, la manutenzione e la valorizzazione del patrimonio boschivo. A questi si aggiungono economie dalle precedenti annualità per circa 257mila euro. Una cifra cospicua, quindi, che permetterà di assumere 42 operatori per la durata di 8 mesi. L’avvio del primo gruppo di lavoro è previsto a breve e nei primi 4 mesi sarà costituito da una squadra di undici lavoratori, composto da un capocantiere, un autista, tre giardinieri e sei operai generici. A settembre verrà invece avviato un secondo gruppo composto da due capocantiere, un autista, un muratore, quindici giardinieri e dodici operai generici, che saranno suddivisi in ulteriori 2 squadre. Gli autisti chiamati a disposizione saranno in possesso di patente C e la mansione di capo squadra verrà ricoperta da personale in possesso di diploma di geometra e perito agrario. Che saranno impegnati nella coordinazione dei lavori svolti dalle squadre.

L’amministrazione comunale ha scelto di affidare l'opera alla società in house Multiservizi, perché questo consente di risparmiare i soldi per bandire la gara europea e per rispettare i tempi imposti dalla Regione. Le aree interessate dal cantiere sono state individuate in varie zone della città e sono tutte di proprietà comunale. Fatta eccezione per quelle ricadenti all’interno del Consorzio industriale di Sassari, per le quali il Comune è comunque già in possesso dell’autorizzazione per l’attuazione degli interventi. In via dell'Asfodelo si prevede una riqualificazione per la creazione di un’area verde per un uso ricreativo. In futuro l’amministrazione si propone di rendere l’area funzionale anche dal punto di vista didattico, con la realizzazione di un percorso botanico e la realizzazione di spazi arredati per effettuare lezioni di educazione ambientale all’aperto. L’intervento di via Balai, angolo via Lussu, prevede la realizzazione di una staccionata sui due lati del piazzale, per evitare l’accesso ai mezzi non autorizzati, con una rientranza di circa 7 metri rispetto al marciapiede circostante per creare degli spazi di parcheggio. Nell’area tra via Pascoli e via Costa, circa 2500 metri quadri in pieno centro urbano, l’intervento prevede pulizia e sfalcio su tutta la superficie e la realizzazione della staccionata in legno di castagno. Sul lato destro del parco Baden-Powell, si intende effettuare un ampliamento sul triangolo di superficie di un ettaro che sta tra quest’area ed il confine che costeggia con l’inizio di via Tramontana e una parte della SP81. Gli altri interventi in via Libero Grassi angolo via Falcone-Borsellino, via Gramsci, via Pirandello, via Gobetti angolo via Monti, via Pascoli angolo via Costa, Area "55". A tutti i lavoratori verrà applicato il contratto nazionale per le imprese multiservizi.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes