Bacino a Cala d’Oliva, via al progetto

Affidato il servizio che comprende anche il rifacimento della rete e l’adeguamento dell’impianto di potabilizzazione

PORTO TORRES. Il Comune ha affidato il servizio di progettazione e direzione lavori per gli interventi di sistemazione del bacino di raccolta e rifacimento rete di distribuzione e adeguamento dell’impianto di potabilizzazione di Cala d’Oliva. Sarà lo studio tecnico associato 4E-Ingegneria, con sede a Sassari, ad occuparsi della progettazione per un importo contrattuale di circa 33mila euro.

Si tratta del secondo step previsto dalla convenzione di avvalimento sottoscritta nei mesi scorsi da Comune e Abbanoa, che prevede il supporto da parte del Gestore unico al Comune di Porto Torres per l’esecuzione della progettazione e per la realizzazione degli interventi di riqualificazione funzionale del servizio idrico integrato di Cala d'Oliva.

I due enti pubblici hanno stabilito la necessità di una rimodulazione degli obiettivi e finalità del finanziamento regionale (3milioni e 200mila totali), per favorire in tempi brevissimi il passaggio della gestione del servizio idrico integrato dell'isola dell'Asinara dal Comune ad Abbanoa. Individuando gli apporti, soprattutto, di tutti gli enti e aziende a vario titolo coinvolti. L'accordo prevede una accelerazione delle procedure finalizzate alla realizzazione delle opere idriche necessarie, considerando che fino ad ora è stata sempre e solo l’amministrazione comunale turritana a trovare le risorse necessarie dal proprio bilancio per il sistema idrico dell’Asinara. E a conferma di questo, sarà ancora il Comune di Porto Torres che fino ad ottobre 2021 si occuperà del servizio di gestione e manutenzione del sistema idrico integrato dell'isola, con una spesa di circa 140mila euro. Il tutto per non interrompere proprio in alta stagione turistica un servizio pubblico essenziale e anche per evitare gravi ripercussioni di carattere igienico sanitario all’Asinara.

A distanza di così tanto tempo non si capiscono però le difficoltà che impediscono di concretizzare il passaggio del sistema idrico dal Comune ad Abbanoa, considerando che la struttura comunale ha fatto per intero la sua parte prima e dopo la sottoscrizione della convenzione. Il gestore unico deve realizzare l'impianto di distribuzione con allacci, stradelli e serbatoi a Cala d'Oliva e allacci a Cala Reale. Gli altri due interventi riguarderanno invece gli impianti di depurazione (in avanzato stato di progettazione) e di potabilizzazione. Il finanziamento segue inoltre alcune priorità come la riqualificazione e messa in sicurezza dell’invaso di Pecorile, la messa a norma dell’opera di presa e dell’impianto di potabilizzazione e il rifacimento della rete di distribuzione. La convenzione prevede infine la presa in carico da parte di Abbanoa della gestione del servizio idrico integrato dell’isola dell’Asinara anche anticipatamente rispetto alla conclusione dei lavori, non appena realizzati i lavori di messa in sicurezza e garanzia di esercizio degli impianti esistenti.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes