Nuovo staff al Rotary Club Sassari Silky

Presidente del consiglio direttivo è Salvatore Foddai, vice Carmen Scaccia

SASSARI. Passaggio del collare nello scenario del Borgo degli Ulivi al Rotary Club Sassari Silki. E con un ospite di eccezione: l’infettivologo Massimo Galli, in Sardegna per ricevere il “Premio Stintino per la divulgazione scientifica 2021” che gli è statoo assegnato a luglio al Museodelle Tonnare.

Il testimone alla guida del club è passato dal medico psichiatra Noemi Sanna che ha lasciato in dote una serie di iniziative realizzate e da realizzare nell’ambito del solidale spirito rotariariano, al nuovo presidente Salvatore Foddai che già da un mese è all’opera con il suo staff che vede anche un folto gruppo di giovani.

Carmen Scaccia è la vice presidente del nuovo consiglio direttivo di cui fanno parte Noemi Sanna, past president, con il segretario Marco Battista, il tesoriere Angelo Nicotra, il prefetto Massimo Manca, il segretario esecutivo Luigi Fiore, e i consiglieri Sebastiano Pisano e Gianluca Bianco.

Al passaggio di consegne hanno partecipato anche altri ospiti, oltre al professor Galli, tra i quali la prefetta Maria Luisa D’Alessandro e il rettore dell’Università di Sassari Gavino Mariotti. Nel ristorante di Sorso tra gli ulivi la cerimonia del passaggio del collare ha avuto come chiusura la consegna del gagliardetto del Rotary Club Sassari Silky al professor Galli e al “Magnifico” Mariotti che hanno ringraziato per il riconoscimento.

Il presidente Foddai e il nuovo consiglio direttivo stanno già avviato il lavoro del club per i prossimi mesi. Verranno pianificati service individuandoli in una serie di tematiche e obiettiv che rappresentano la forza e l’impegno dei soci rotariani.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes