I barracelli riprendono i controlli nei parchi

Il servizio mancava ormai da due anni. La compagnia guidata da Gavino Cuccu rilancia l’attività

PORTO TORRES. Duecentosessanta interventi di perlustrazione antincendio e ambientale nel territorio comunale e centoquattro servizi di vigilanza nel parchi cittadini e agli ingressi e alle uscite dei bambini dai plessi scolastici. E’ il bilancio annuale tracciato dalla compagnia barracellare (che comprende anche segnalazioni per discariche abusive e sanzioni in materia di ambiente), che da qualche settimana può contare sul nuovo comandante Gavino Cuccu eletto con votazione a scrutinio segreto dal consiglio comunale.

Cuccu vanta una lunga esperienza nell’Arma dei carabinieri – dove ha rivestito anche il ruolo di comandante del Nucleo operativo – e nel Duemila fu uno dei promotori, insieme al collega d’Arma Ignazio Pinna, proprio dell’istituzione della compagnia barracellare di Porto Torres. «La nostra attività in città si svolge in modo particolare sul servizio alle scuole – dice il comandante delle divise verdi –, in concomitanza con l’ingresso e l’uscita degli alunni dai plessi della scuola materna di via Balai e dalle elementari della scuola Bellieni. Collaboriamo inoltre all’osservanza delle ordinanze sindacali in materia ambientale, considerando che in diverse zone del territorio spuntano delle discariche abusive che provvediamo regolarmente a segnalare all’istituzione pubblica».

I barracelli sono anche agenti di pubblica sicurezza nell’esercizio delle loro funzioni e sono autorizzati dal Decreto prefettizio e dalla legislazione penale a sanzionare in materia ambientale, sulla caccia e sulla prevenzione incendi.

«Provvediamo all’apertura dei parchi cittadini – aggiunge Cuccu -, e prima della chiusura ispezioniamo a fondo le aree verdi per controllare se è tutto a posto». Un servizio che mancava da circa due anni e non per colpa della compagnia barracellare. (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes