“Ladri di Carrozzelle” live nel nome dell’inclusione

Tre concerti in due giorni della band impegnata per l’integrazione e le disabilità Domani il primo appuntamento a Osilo. Giovedì due spettacoli in piazza a Sorso

SORSO. Tre concerti in due giorni nel segno dell’amicizia, della fiducia, della condivisione. La storica band dei “Ladri di Carrozzelle” si esibirà domani mattina alle 11 all’interno dell’Istituto Comprensivo di Osilo in via Brigata Sassari 1, alla presenza degli studenti, i volontari Uildm della sezione di Sassari e le autorità locali coinvolte nel progetto.

Giovedì il gruppo nato nell’estate del 1989 nell’ambito di un’attività laboratoriale della cooperativa Arcobaleno di Frascati che coinvolge una ventina di persone con diversi tipi di disabilità, si trasferirà a Sorso.

Nella città della Romangia è previsto un doppio appuntamento in piazza Garibaldi. I Ladri di Carrozzelle si esibiranno alle 10.30 in un live riservato alle scuole del territorio e alle 20.30 è in programma il concerto aperto a tutta la popolazione.

La partecipazione allo spettacolo serale è gratuita sino al raggiungimento dei posti disponibili nel rispetto delle norme anti covid (si accede con il green pass, ulteriori informazioni sono disponibili al numero 079 339 1200).

Alla giornata parteciperanno anche i sette ragazzi che stanno partecipando all’esperienza “A Scuola per Mare”, progetto che ha una preziosa connessione con il territorio sardo attraverso l’attività svolta da Associazione G.P.S. (Giovani per il Sociale) di Porto Torres. «L’amministrazione comunale di Sorso ha accolto con interesse il progetto “A scuola per mare" e ha aderito all’iniziativa di sensibilizzazione, promozione e di linee di intervento che si rivolge a tutta la nostra comunità con uno sguardo particolare ai nostri giovani e giovanissimi - ha detto ieri l’assessore alla Cultura Marcella Spanu durante la presentazione dell’evento - in un momento così complesso. Una delle prime azioni proposte, il concerto del gruppo “Ladri di Carrozzelle”, vuole dare risalto alle tematiche delle pari opportunità, della valorizzazione dei talenti e delle diversità, dell’integrazione. Abbiamo coinvolto la scuola, le forze dell’ordine del territorio, le associazioni sportive, sociali e culturali perché riteniamo che solo unendo gli intenti e lavorando insieme sia possibile agire al meglio per il bene comune. I nostri giovani stanno affrontando problematiche nuove, che si sommano a quelle più radicate, ragion per cui è necessario trovare chiavi di lettura nuove, diverse. Strumenti essenziali sono l'esempio e le esperienze vissute direttamente, che danno emozioni e portano a riflettere e a confrontarsi: l’isolamento, la dispersione scolastica, la limitazione dei rapporti interpersonali, la condizione socio- sanitaria sono solo alcuni dei fattori che ci inducono ad una pronta reazione che deve vederci coesi e orientati nella stessa direzione».

Il concerto di domani mattina a Osilo è uno degli eventi musicali che vede protagonisti i “Ladri di Carrozzelle” a sostegno del progetto Uildm “A scuola di inclusione: giocando si impara”.

Il progetto prevede l’installazione di giostre accessibili in 28 parchi e aree verdi di 16 regioni italiane e nella provincia autonoma di Bolzano. Avviato a fine del 2019, ha coinvolto le amministrazioni di 24 comuni italiani, 39 Istituti Scolastici e oltre 3.500 studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, attraverso incontri e attività di sensibilizzazione per conoscere il mondo della disabilità e delle malattie neuromuscolari.

I concerti della rock band sono la quarta fase di sviluppo del progetto e hanno lo scopo di sensibilizzare gli studenti e tutta la comunità sui temi della disabilità e dell’inclusione.

Nei mesi di aprile e maggio 2021 una classe della scuola primaria e una della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Osilo hanno partecipato agli incontri di sensibilizzazione promossi dai volontari della Uildm di Sassari in collaborazione con i docenti.

Nelle prossime settimane è prevista per la conclusione del progetto l’inaugurazione di alcuni giochi accessibili – un’altalena “a nido”, una giostra “Carosello” e un pannello ludico - sensoriale – che verranno installati nel parco della scuola.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes