Nell'ovile 560 chili di marijuana, maxi sequestro a Bottidda

Arrestato un 28enne incensurato. Carabinieri di Bono a caccia dei complici

BOTTIDDA. È negli ovili la casa della droga. Un segnale di cambiamento percepito chiaramente già qualche anno fa e ormai consolidato con prove importanti e quintali di marijuana sequestrati anche in tempi ravvicinati.  L’ultimo sequestro di droga è di qualche giorno fa a opera dei carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Bono: i militari di una pattuglia hanno scoperto un deposito all’interno di un ovile dove erano stoccati 560 chili di marijuana pronta per essere immessa sul mercato per un valore complessivo di circa due milioni di euro. Il titolare dell’ovile, un giovane di Bottidda di 28 anni, incensurato, è stato arrestato e ha trascorso in regime di detenzione domiciliare il periodo fino all’udienza di convalida che si è svolta ieri mattina in Tribunale a Nuoro. L’arresto eseguito dai carabinieri è stato convalidato e subito dopo il giovane è stata rimesso in libertà con la misura dell’obbligo di firma.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes