La Nuova Sardegna

Sassari

Resterà solo una sezione della materna

Sassari, chiude il centenario istituto Sant’Agnese

di Dario Budroni
Sassari, chiude il centenario istituto Sant’Agnese

La scuola di corso Trinità si arrende dopo 123 anni per le troppe difficoltà economiche. A giugno stop alle attività della primaria paritaria

29 aprile 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari L’antica scuola dalle mura verdi chiuderà presto le sue porte. Sempre più difficile riuscire a far quadrare i conti: l’istituto Sant’Agnese di corso Trinità alza bandiera bianca dopo 123 anni di storia. La notizia era nell’aria e la conferma è arrivata nei giorni scorsi tramite una lettera inviata dalle suore ai genitori. Rimane giusto il tempo di terminare l’anno scolastico. Da settembre, infatti, i bambini della scuola primaria continueranno a studiare sul banco di qualche altro istituto cittadino. A Sant’Agnese resterà soltanto una sezione della materna. Per il resto, tutto finito. Una notizia dolorosa che arriva al culmine di un periodo particolarmente difficile dal punto di vista economico. Senza abbastanza fondi a disposizione, la storica scuola fondata dalle suore domenicane di San Sisto non può fare altro che interrompere le sue attività.

La chiusura Per la città e il centro storico in particolare si tratta di un duro colpo. All’istituto Sant’Agnese, parificata 60 anni fa, hanno infatti studiato migliaia di sassaresi. Un luogo di studio, ma anche un punto di riferimento per le tante famiglie in difficoltà. Da alcuni anni, però, le cose non andavano più nel verso giusto. Tra tempi che cambiano e fondi che diminuiscono, l’istituto delle suore domenicane non riusciva più a navigare in acque tranquille e ad assicurare gli stipendi al personale. A pesare soprattutto la crescente povertà che si registra nel centro storico, con alcune famiglie che ormai non erano più in grado di pagare le rette. Di conseguenza tenere le porte aperte è diventato impossibile. Le suore dovranno così dire addio ai circa cinquanta bambini della scuola primaria paritaria. Una notizia decisamente triste e dolorosa anche per le circa dieci insegnati che tra qualche mese si troveranno senza più un lavoro. Nella lettera inviata ai genitori non sembrano esserci spiragli: a giugno la scuola cesserà le attività e a settembre non riaprirà. Resta solo un invito a incontrarsi, nelle prossime settimane, per un momento di preghiera e ringraziamento per ciò che l’istituto ha rappresentato nei decenni per la città.

Il dolore Le suore di corso Trinità in questi giorni sono trincerate nel silenzio e nel dolore. Mai si sarebbero aspettate, fino a qualche tempo fa, di dover scrivere l’ultimo capitolo di una storia cominciata parecchi anni fa. Esattamente nel dicembre del 1900, quando le suore domenicane della congregazione di San Sisto, fondata da suor Maria Antonia Lalia, arrivarono a Sassari per aprire un istituto scolastico e dedicare la loro vita ai bambini e agli ultimi.
 

In Primo Piano
Trasporti

Aeroitalia saluta Alghero: «Costi troppo alti impossibile proseguire»

di Claudio Zoccheddu
Sardegna

Sassari, oltre duemila persone in piazza d'Italia per l'Otello

Le nostre iniziative