La Nuova Sardegna

Sassari

Ambiente

Stintino tra i 111 Comuni italiani “Plastic free”

Stintino tra i 111 Comuni italiani “Plastic free”

Riconosciuto l’impegno nella lotta contro l’inquinamento. La sindaca Vallebella: «Grazie a tutta la comunità»

25 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Stintino Quello di Stintino è stato inserito nell'elenco dei 111 Comuni italiani “Plastic free”. Il riconoscimento, conferito da Plastic free onlus, testimonia l'impegno e la dedizione nella lotta contro l'inquinamento da plastica e nell'adozione di pratiche sostenibili. In occasione della terza edizione dell'iniziativa, presentata a Montecitorio alla presenza del vicepresidente della Camera dei deputati, Fabio Rampelli, Stintino si distingue così, insieme ad altre amministrazioni locali, per l'efficacia delle sue politiche ambientali. Iniziative che includono la lotta contro gli abbandoni illeciti, la sensibilizzazione nel territorio, una gestione virtuosa dei rifiuti urbani e la collaborazione con la onlus.

«Siamo immensamente orgogliosi di essere riconosciuti come Comune Plastic free – commenta la sindaca Rita Vallebella -. Questo riconoscimento è il frutto dell'impegno di tutta la comunità di Stintino e di una politica ambientale attenta e proattiva. Continueremo a lavorare insieme per preservare la bellezza naturale del nostro territorio e per garantire un futuro più sostenibile per le prossime generazioni. È un impegno che assumiamo con responsabilità e passione, consapevoli dell'importanza di lasciare ai nostri figli un pianeta più pulito e più sano. Ringraziamo Plastic Free Sardegna e la nostra referente locale, Maria Luisa Vallebella, per la costanza e l'impegno delle iniziative svolte nel nostro territorio».

I riconoscimenti, a forma di tartaruga, verranno consegnati nelle mani delle amministrazioni comunali il 9 marzo al Teatro Carcano, a Milano. Il Comune di Stintino «invita i cittadini e tutti gli stakeholder a continuare a supportare e partecipare attivamente alle iniziative per un futuro più sostenibile, rafforzando il messaggio che ogni piccolo gesto può fare la differenza nella lotta contro l'inquinamento da plastica».

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative