La Nuova Sardegna

Sassari

Lotta alla criminalità

Sassari, pregiudicati e spacciatori nel locale: chiusa una sala slot nel centro storico

Sassari, pregiudicati e spacciatori nel locale: chiusa una sala slot nel centro storico

Il questore Claudio Sanfilippo ha disposto la sospensione della licenza per un mese

05 febbraio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari Una sala giochi situata nel centro storico è stata chiusa per 30 giorni dal questore Claudio Sanfilippo, che ha disposto la sospensione della licenza, ai sensi dell’art. 100 del Testo unico di pubblica sicurezza, dopo una serie di interventi della polizia nello stesso locale. Interventi nel corso dei quali gli agenti avevano riscontrato la presenza di cittadini nigeriani pregiudicati, dediti al consumo ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, alcuni dei quali erano stati poi denunciati o arrestati.

Le indagini condotte dal personale della Divisione amministrativa, sociale e dell’immigrazione (P.A.S.I.) della questura hanno inoltre accertato che la stessa sala giochi era in realtà un abituale punto di ritrovo di molteplici pregiudicati della zona, alcuni dei quali “vedette” per gli spacciatori di via San Donato con il compito di avvisarli dell’eventuale presenza delle forze dell’ordine. Quasi tutti sono risultati disoccupati e senza alcun reddito, circostanza che secondo la polizia denoterebbe la verosimile provenienza illecita del denaro utilizzato per giocare con le slot.

Gli agenti hanno inoltre riscontrato che in quella zona negli ultimi tempi si era registrato un aumento della presenza di tossicodipendenti in ogni ora del giorno e della notte, che oltre ad acquistare e utilizzare la droga direttamente sul posto bivaccavano in gruppo facendo uso smodato di alcol.

Elezioni regionali 2024
Dopo il voto

Le associazioni di categoria ad Alessandra Todde: «Energia e trasporti le priorità per l’isola»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative