La Nuova Sardegna

Sassari

Colpo di scena

Morti di Covid in Cardiologia a Sassari: al processo il gup chiede che siano precisate le accuse per due dei tre dirigenti

di Nadia Cossu
Morti di Covid in Cardiologia a Sassari: al processo il gup chiede che siano precisate le accuse per due dei tre dirigenti

Oggi 1 marzo il pm ha chiesto il rinvio a giudizio, ma il giudice dell’udienza preliminare ha chiesto la riformulazione e quindi il rinvio degli atti allo stesso pm

01 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Colpo di scena nella mattinata di oggi 1 marzo nell’udienza preliminare per le undici morti e le decine di contagi da covid avvenute a marzo del 2020 nel reparto di Cardiologia dell’ospedale Santissima Annunziata di Sassari. Per quelle morti e per quelle sofferenze legate ai pesanti sintomi causati dal coronavirus il pubblico ministero Paolo Piras ha chiesto oggi il rinvio a giudizio del direttore dell’Ufficio igiene e sanità pubblica Fiorenzo Delogu, del direttore sanitario dell’Aou Bruno Contu e del direttore generale dell’Ats Giorgio Steri (in carica il 20 marzo del 2020) per i reati di omicidio colposo plurimo e epidemia colposa. Ma il gup Gian Paolo Piana, accogliendo in particolare la richiesta dell'avvocato Nicola Satta (che difende Contu) ha disposto la restituzione degli atti al pm perché provveda a riformulare il capo di imputazione nei confronti di Contu e Steri specificando quali sarebbero state le condotte omissive in relazione al ruolo che ricoprivano all'epoca e l'eventuale nesso di causalità tra queste condotte e i decessi delle persone ricoverate.

Quattro anni fa si registrarono vittime e contagi – tra personale sanitario e pazienti – nel periodo in cui scoppiò il primo focolaio covid all’ospedale civile. I familiari delle undici persone decedute si sono costituiti parti civili. Nell'udienza del 7 giugno il pm dovrà presentare in udienza preliminare le nuove accuse. 

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative