La Nuova Sardegna

Sassari

Investiti 620mila euro

Bonorva, al via i lavori: il nuovo centro equestre aprirà entro l’anno

di Daniela Deriu
Bonorva, al via i lavori: il nuovo centro equestre aprirà entro l’anno

L’impianto avrà una club house e un’infermeria

10 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Bonorva Lavori al via per completare la struttura equestre a Bonorva. Il nuovo impianto, su cui sono stati investiti circa 620mila euro, verrà completato entro l’anno. Nel paese del Meilogu dove la tradizione ippica affonda le sue radici in tempi molto lontani, entro il 2024 gli amanti dello sport a cavallo avranno a disposizione un nuovo centro.

Si tratta del completamento del progetto avviato nel 2020 dall’Unione dei Comuni nel più ampio programma di realizzazione delle Ippovie per il quale erano stati finanziati circa 340mila euro. Nel 2023 l’avvio dei lavori per il basamento e, poi, nei giorni scorsi la cantierizzazione, a spese del Comune con un finanziamento di circa 280mila euro, per il completamento dell'opera. Si tratta, come spiegano gli amministratori, di una moderna struttura in grado di ospitare eventi sportivi nazionali e internazionali. Una volta conclusi i lavori infatti il centro equestre situato in località San Giuseppe lungo Sp 43 (direzione Rebeccu per chi arriva da Bonorva), sarà caratterizzato da 16 box, una selleria, un’ infermeria, una club house, servizi igienici, parcheggi per i clienti e per i mezzi di trasporto degli animali e da un rettangolo di gara regolamentare che potrà ospitare gare ad ostacoli, dressage, carosello e pony game. Insomma, come la definiscono gli amministratori sarà “un fiore all’occhiello” per la comunità bonorvese e di tutto il territorio. «La struttura equestre non nasce per caso- spiega l'assessore all'ambiente, verde pubblico e attività produttive Mariano Sanna, nasce in riferimento alla forte tradizione equestre ed ippica del nostro paese, non a caso le pariglie, le “ardie” vocate ai santi hanno storia centenaria, dove il cavallo da soma entra nella quotidianità dell’uomo quasi in modo carnale, ed alla numerosa presenza di allevamenti di cui i soggetti nati ed allevati a Bonorva hanno calcato importanti palcoscenici sportivi e raggiunto risultati di prim’ordine nelle varie competizioni nazionali ed europee sinonimo di un comparto che è in continua evoluzione. Un settore che negli anni ha innalzato il valore del proprio allevamento confermandosi, in alcuni casi, ai vertici della produzione italiana, e dove ancora oggi insiste un importante patrimonio genetico, che esso sia da corsa o da sella». La passione per i cavalli riguarda tutto il territorio del Meilogu, dove non mancano abili allevatori. «Infine tutto il Meilogu ha il cavallo sportivo nel suo Dna motivo per il quale la nostra amministrazione ha la reale convinzione di mettere a disposizione alla propria comunità e a tutto il territorio un impianto sportivo degno di questi presupposti» conclude Sanna.

In Primo Piano
Il dossier

Top 1000, un’isola che si batte e cresce nonostante tutto

di Giovanni Bua
Le nostre iniziative